Sant’Arpino

PulciNellaMente, presentata la 17esima edizione

Sant’Arpino – Presentata alla sede dell’Università Telematica Pegaso a Napoli la 17esima edizione della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola “PulciNellaMente”.

A rendere noto il cartellone di eventi della kermesse sono stati il Direttore Generale Elpidio Iorio, il Presidente dell’ateneo, Danilo Iervolino, l’assessore alla Cultura del Comune di Sant’Arpino, Salvatore Brasiello, e l’editore Rosario Bianco. Tantissime le personalità del mondo della cultura e dello spettacolo presenti fra il pubblico a cominciare dal decano dei giornalisti campani Ermanno Corsi, e dal cantante Gigi Finizio.

Saranno oltre 10 giorni di eventi; più di 50 appuntamenti in calendario tra spettacoli teatrali, cortometraggi, happening e sperimentazione, mostre e laboratori, convegni e seminari; circa 40 scuole di ogni ordine e grado in concorso, provenienti da diverse regioni d’Italia (tra cui Emilia Romagna, Lazio; Puglia, Calabria ecc.); spettacoli di compagnie con attori disabili; serate ed appuntamenti dall’alto profilo culturale e sociale, circa 10 mila le presenze previste tra alunni – attori, docenti, formatori, operatori, spettatori. Un programma pregevole e di assoluta qualità curato in ogni suo aspetto dagli ideatori di PulciNellaMente, Elpidio Iorio, Carmela Barbato e Antonio Iavazzo, con il sostegno tra gli altri del Comune e della Pro Loco di Sant’Arpino

Come sempre di rilievo le istituzioni che sostengono la rassegna, con in testa il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il quale, ponendosi lungo la scia del suo predecessore Giorgio Napolitano, in segno di vicinanza e condivisione, ha donato a PulciNellaMente delle medaglie, quale segno tangibile dell’alto valore culturale della manifestazione.  Di altissimo profilo anche le figure istituzionali e artistiche che arriveranno nel comune casertano (noto nel mondo letterario per aver ospitato le prime forme di teatro italico con le Fabulae Atellanae) per incontrare le scolaresche italiane. Ad inaugurare l’edizione 2015 di PulciNellaMente sarà il grande uomo di spettacolo ed artista Gigi Proietti che venerdì 24 aprile, alle 18, nel magnifico scenario del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” riceverà il Premio alla Carriera 2015. Analogo riconoscimento sarà attribuito il prossimo 2 maggio al più grande musicologo italiano, il Maestro Roberto De Simone, e giovedì 14 maggio alla nostra scrittrice più tradotta all’estero: Dacia Maraini.

Testimonial dell’edizione 2015, dedicata alla memoria di Francesco Rosi, sarà l’attore ed autore Sergio Assisi, mentre il manifesto della kermesse atellana come di consueto è firmato dal Premio Nobel Dario Fo.

Tantissimi i premiati che onoreranno PulciNellamente e che saranno presenti al Teatro Lendi: a cominciare dalla signora Antonella Leardi, madre del compianto Ciro Esposito, al maestro Oliviero Toscani, passando per il direttore d’orchestra Adriano Pennino, il giornalista Andrea Scanzi, lo scrittore Luca Bottura, il giornalista di Rai Sport e “bordocampista” della Nazionale di Calcio, nonché voce del volley azzurro, Alessandro Antinelli, il maestro di pugilato Domenico Brillantino dalla cui scuola sono usciti diversi olimpionici, e l’attore e popolare conduttore televisivo e celebre volto di Rai1 Flavio Insinna, che renderà omaggio alla rassegna atellana portando in scena domenica 3 maggio il suo romanzo d’amore “La Macchina della Felicità”.

Di primissimo livello anche il cartellone degli spettacoli serali nel corso delle quali si alterneranno messe in scene mitologiche come “Lupea. Il mito della Donna Selvaggia”, concerti come quello di musica celtica de I Brigan, un singolare omaggio al grande Frank Sinistra nel centenario della nascita con lo spettacolo “My Frank” di cui saranno protagonisti il cantante Gianni Di Meo e il noto giornalista Antonio Lubrano, la kermesse “Cant’Atella” dedicata alle giovani promesse in collaborazione con l’associazione Casmu di Mario Guida, ed una straordinaria serata di spettacolo e riflessione sul tema dell’immigrazione dal titolo quanto mai emblematico “Italia Africa Via Sicilia” che fra l’altro vedrà la partecipazione della cantante tunisina M’Barka Ben Taleb, il gemellaggio con il comune di Portopalo di Capo Passero in provincia di Siracusa e la presentazione del cd “L’Armonia Sperduta” fra i suoni del M° Roberto De Simone e la voice di Raffaello Converso.

Si consolidano ed al tempo stesso si rinnovano le partnership fra la Rassegna e uomini ed istituzioni culturali. Al fianco di PulciNellaMente da quest’anno ci sarà anche l’Università Telematica Pegaso, presieduta da Danilo Iervolino, che nel corso della cerimonia conclusiva assegnerà il Premio Antonio e Angelo Iervolino.

Orgogliosi e ricchi di entusiasmo gli organizzatori Elpidio Iorio, Carmela Barbato e Antonio Iavazzo: “ La XVII edizione di PulciNellaMente- dichiarano- presenta un programma intenso e di altissima qualità. Abbiamo accanto straordinari amici e nomi di grande eccellenza nel campo della cultura, della società civile e delle istituzioni. E forse questa è la prova concreta di cosa sia diventata in oltre tre lustri PulciNellaMente: un contenitore capace di raccogliere al proprio interno artisti, letterati ed uomini e donne della società civile capaci di lasciare un segno indelebile nella cultura e nella storia del nostro Paese. È da questa consapevolezza che muove il nostro impegno, che rappresenta quelle fondamenta che anno dopo anno ci consentono di innalzare sempre di più gli standard qualitativi di una manifestazione che è- senza timore di smentita- diventata un punto di riferimento imprescindibile per diverse generazioni di ragazzi ed ex ragazzi ormai diventati adulti. Al di là dei nomi di prestigio come sempre  i veri protagonisti saranno loro  i ragazzi, le scuole!!! E la Creatività!”.

Per la prima volta farà parte della rassegna il premio Antonio e Angelo Iervolino, padre e fratello di Danilo Iervolino, scomparsi prematuramente per una brutta malattia. “Se ne sono andati via giovanissimi sicuramente per colpa delle azioni criminali che hanno danneggiato il nostro territorio – dice il presidente di Pegaso – è un premio alla cultura, al loro impegno per i giovani e per la nostra terra. Sono un esempio da raccontare perché fino all’ultimo hanno lavorato con abnegazione e sacrificio”. “E poi – aggiunge Iervolino – un premio ha sempre una sua dignità perché è avulso dalle logiche delle case editrici. Si premia solo ed esclusivamente il merito. Pulcinellamente ha l’ambizione di valorizzare il nostro martoriato territorio a partire dai ragazzi delle scuole, usando il linguaggio gioioso del teatro”.

Dal canto proprio l’assessore Brasiello in rappresentanza del Comune di Sant’Arpino rimarca come “la manifestazione è cresciuta nel corso degli anni diventando un evento imperdibile che ci regala emozioni senza precedenti e che porta a Sant’Arpino scuole provenienti da tutt’Italia. Per noi è dunque un motivo di vanto ed orgoglio ospitare questa manifestazione anche perché i ragazzi la aspettano con trepidazione, e perché consente ai nostri territori di assurgere agli onori delle cronache per il fervore culturale ed intellettuale che li caratterizza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico