Aversa

Pronto Soccorso, al “Moscati” riprendono i lavori

Aversa – Riprendono i lavori per dare vita al nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Aversa. Ad annunziarlo Gaetano Danzi, direttore generale dell’Asl di Caserta, dalla quale dipende anche il nosocomio aversano.

I lavori avevano subito uno stop a causa del mancato trasferimento di due uffici sanitari: Ingegneria clinica e Rimozione Amianto che erano stati trasferiti in precedenza dalla struttura sanitaria di via Santa Lucia (l’ex ospedale psichiatrico Santa Maria Maddalena) ed ora avrebbero dovuto farvi ritorno seppure temporaneamente.

“Avevo detto – ha dichiarato Danzi – che la ristrutturazione del Pronto Soccorso del presidio ospedaliero di Aversa era l’obiettivo primario dell’Asl di Caserta e lo confermo. Per questo abbiamo fatto in modo che i lavori si sbloccassero per poter giungere entro sei, sette mesi, praticamente in questo 2015 ad avere il nuovo pronto soccorso”.

Pronto soccorso che occuperà tutto lo spazio lasciato libero dalla radiologia e parte di quello degli uffici di direzione, coprendo complessivamente circa milleduecento metri quadrati. Al di là degli spazi, importanti anche i contenuti. Il nuovi reparto, infatti, sarà del tutto autonomo nei servizi diagnostici, perché sarà dotato di una tac e di un servizio di ecografia ad uso esclusivo, senza essere costretti ad interfacciarsi con i servizi diagnostici utilizzato dagli altri reparti. Inoltre, il pronto soccorso disporrà di 10 posti di osservazione breve intensiva e di posti letto per i codici bianco, verde, giallo e rosso. Inoltre sarà collegato alla medicina d’urgenza che tornerà ad essere separata dalla medicina generale pur facendo parte, con l’aggiunta dell’osservazione breve intensiva, della stessa unità complessa. Con queste caratteristiche il pronto soccorso del Moscati si candida ad essere il primo della regione insieme a quello del Cardarelli.

Sempre in tema di novità, Danzi annunzia, nel giro di qualche giorno, l’apertura dell’Spdc, in pratica il pronto soccorso psichiatrico presso l’ospedale di Sessa Aurunca.

Intanto, ritornando ad Aversa, la Fials, la Federazione Italiana Autonoma Lavoratori della Sanità tiene a ribadire che sta combattendo affinché l’ospedale ‘San Giuseppe Moscati’ di Aversa abbia un pronto soccorso all’avanguardia. Ad annunziarlo la segreteria provinciale di Caserta dopo le notizie secondo cui c’era un coinvolgimento di alcuni generici sindacati che avrebbero ostacolato il trasferimento dei due uffici denominati lngegneria Clinica e Rimozione Amianto.

Il segretario provinciale della Fials chiede, in particolare, di evidenziare che tra le sigle che abbiano osteggiato e tuttora stiano osteggiando le operazioni non c’è la Fials stessa e tiene a precisare che quest’ultima è in prima linea nel facilitare le operazioni di trasferimento creando meno disagi possibili a tutti coloro che devono realizzare la nuova struttura.

“Questa organizzazione sindacale – conclude il segretario – ha molto a cuore il miglioramento strutturate e tecnologico dell’Ospedale ‘Moscati’, che viene riconfermato Dea di 1° livello nel nuovo riassetto delle rete ospedaliera di emergenza, e non passano giorni che non reiteri richieste di adeguamento di organico di vari profili professionali. Tanto si precisa per ristabilire la realtà dei fatti”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ecotransider e puzza, è finita: il Consiglio di Stato dà ragione a Comune e Asi - https://t.co/nzQfEupdJu

Cesa, assistenza a vittime di pizzo e usura: presentazione progetto il 18 dicembre - https://t.co/xdMRRde2rD

Trentola rappresenta Aversa in conferenza sindaci Asl: insorge "Noi Aversani" - https://t.co/zxkVNMuXpN

Osteoporosi, un "killer" per donne anziane: esperti si confrontano a Napoli - https://t.co/MZazt0xmu4

Condividi con un amico