Gricignano

Isola ecologica, parte messa in sicurezza. Moretti: “Gestione a Lsu”

Gricignano – Nella giornata di martedì 14 aprile l’area tecnica del comune di Gricignano ha comunicato che l’isola ecologica di via Boscariello rimarrà chiusa per lavori, sotto prescrizione dell’Arpac.

Viene da chiedersi, dunque, quand’è che l’area sia stata “aperta”, per essere poi stata “chiusa”, visto che ormai sono anni che cittadini, associazioni e opposizione politica, con i consiglieri Santagata, Lettieri e Di Luise, in testa hanno alzato più volte la voce nei confronti dell’amministrazione Moretti sull’annosa questione.

Abbiamo quindi contattato il primo cittadino di Gricignano, Andrea Moretti, il quale ha spiegato che la questione dell’isola è stata contorta fin dal primo momento per diversi motivi. “Inizialmente – spiega il sindaco – pensavamo che fosse possibile aprire l’isola senza nessun problema – (ricordiamo infatti che nel periodo successivo alla vittoria elettorale di Moretti si diede subito inizio all’iter burocratico per l’attivazione dell’isola con il relativo Consiglio comunale straordinario del 31 gennaio 2013 per approvare il regolamento, nda.) – ma ci siamo accorti fin da subito che la struttura presentava diversi problemi riguardanti l’energizzazione”.

A quel punto, l’iter è continuato ma l’opposizione pressava affinché sul suolo dell’isola venissero allontanati gli autocompattatori della “Senesi spa”, parcheggiati all’interno, cosicché Moretti emanò un’ordinanza nei confronti della ditta di raccolta rifiuti di allontanare i propri mezzi, lasciando solo un container da destinare ad ufficio.

Le polemiche, intanto, continuano su questa “isola (ecologica) che non c’è”, prendendo spunto dal titolo dell’evento del MeetUp di Gricignano organizzato lo scorso 22 marzo in piazza Municipio per chiedere delucidazioni alla maggioranza sulla questione.

Oggi il sindaco Moretti mette in chiaro che se l’isola ecologica non è stata aperta è perché fin dal primo momento si sono riscontrati notevoli problemi strutturali, che ad oggi l’Arpac ha prescritto, chiedendo di intervenire con la collocazione di pensiline di copertura e la messa in sicurezza dell’impianto elettrico.

Intanto, il vicesindaco di Gricignano e assessore all’Urbanistica, Andrea Aquilante, annuncia che inizieranno nei prossimi giorni i lavori di realizzazione della pensilina e sistemazione dell’impianto elettrico. Poi Aquilante sottolinea: “Se l’Arpac ha mandato una prescrizione, motivando che la struttura dell’isola ecologica presenti notevoli problemi strutturali, è il caso di chiarire che la stessa è stata progettata e costruita durante il periodo di commissariamento del Comune, quindi durante la precedente gestione dell’area tecnica”.

Sulla gestione dell’isola ecologica, Moretti spiega, infine, che per i primi sei mesi verrà affidata agli Lsu regionali, che metteranno a disposizione della cittadinanza anche un servizio di informazione per la raccolta dei materiali. Un periodo in cui sarà valutato il lavoro svolto dai socialmente utili. Se questo non sarà ritenuto soddisfacente, “ci adopereremo – conclude il sindaco – a incaricare una ditta specializzata per la gestione dell’isola”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico