Aversa

Cartelloni pubblicitari 6×3: il Tar dà ragione al Comune

Aversa – Il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco ha designato il comandante Stefano Guarino quale responsabile del procedimento per la demolizione degli impianti pubblicitari messi in essere dalla società Rex in ottemperanza all’ordinanza del Tar Campania.

I giudici amministrazione, infatti, ha messo la parola fine alla presenza dei cartelloni pubblicitari presenti sul territorio cittadino privi del titolo autorizzativo. Il Tribunale Amministrativo Regionale, con l’ordinanza n. 402/2015, ha respinto la domanda cautelare della Rex che chiedeva di non far rimuovere gli impianti pubblicitari presenti in Città. In questo modo anche la ditta Rex dovrà eliminare i suoi circa 20 cartelloni pubblicitari 6*3 presenti sul territorio comunale. Il Sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco sin dal suo insediamento ha dichiarato “Tolleranza zero per i cartelloni pubblicitari abusivi”.

Nel 2012, anno dell’insediamento dell’Amministrazione Sagliocco, erano circa 220 i cartelloni presenti che occupavano circa 3500 metri quadrati di spazi occupati in forza di un autorizzazioni rilasciate dall’allora dirigente Di Santo sulla base di un disciplinare mentre il Comune aveva una sua regolamentazione che, illo tempore, venne ignorata. Circa 180 cartelloni vennero eliminati, alcuni volontariamente dai proprietari, altri in seguito alla notifica di verbali per la mancanza di autorizzazione e ulteriori verbali per mancata rimozione degli stessi che poi sono stati rimossi coattivamente dal Comune.

“Abbiamo ripristinato la legalità e portato l’attenzione sull’applicazione di regole essenziali per parlare di trasparenza”, ha detto il sindaco, che ha spiegato: “Abbiamo applicato la tolleranza zero malgrado fossero in essere provvedimenti illegittimi del 2005 che davano una sorta di liberalizzazione al triplo dei cartelloni rispetto a quanto fossero presupposti. Aversa era invasa, in un’epoca di possibilismo, da poster immensi che coprivano la facciata dell’ospedale, del palazzetto dello sport,  di scuole e strade creando anche un rischio per la pubblica incolumità dei pedoni e degli automobilisti”.

“Abbiamo messo la parola fine a ciò e ripristinato la legalità e la trasparenza. – ha concluso il sindaco – Da oggi solo i cartelloni che sono in regola con le autorizzazioni possono essere presenti in strada e saranno autorizzati. Tutti gli altri sono stati rimossi ed il Tar ci ha dato ragione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico