Carinaro

Barbato: “I carinaresi non si fanno strumentalizzare”

CarinaroHa provocato una reazione a dir poco istituzionale l’uscita o meglio la risposta che ha diramato il sindaco di Carinaro ad una richiesta di intervento fatta il giorno 10 aprile c.a. dal capogruppo di minoranza “Uniti per Cambiare” Giuseppe Barbato all’Ufficio Tecnico Comunale sull’abbandono di rifiuti e di suppellettili in alcune strade di Carinaro. Al primo cittadino ha dato fastidio che tale richiesta fosse stata anche scritta su un social network tanto da fargli dire che i cittadini di Carinaro si fanno strumentalizzare da Barbato.

A stretto giro il capogruppo dichiara: “Trovo alquanto inopportune le cose dette dal sindaco in quanto è terminata la campagna elettorale e la gente sta ancora aspettando la nuova amministrazione cosa fa o intende fare per loro. Non cedo alle provocazioni basse e insolenti del primo cittadino in quanto chi mi conosce sa a quanto ci tengo al mio paese, l’aver denunciato (e non è la prima volta nella mia attività non solo politica ma sociale ) che qualcosa non va a Carinaro, dopo che ho un rapporto diretto e costante con i miei compaesani non è andato anzi non è mai stato accettato da qualcuno, rientra non solo nel ruolo di controllo e di attività della minoranza ma la cosa che ha dato più fastidio è che il sindaco ritiene i carinaresi facili da strumentalizzare! E se ne accorta solo ora! Vedrà come siamo fatti e poi credo che sia un’offesa gratuita tanto da ritenerci non in grado di intendere e volere!

Il rapporto che ho con i Carinaresi è solido e parte da lontano,chiosa Barbato, non certo a causa del ruolo che svolgo nella politica locale e chiunque può affermare che non ho mai strumentalizzato niente e nessuno anzi è stato proprio il sindaco nell’ultimo consiglio comunale a strumentalizzare la domanda fatta da un figlio di mia cognata peraltro professionista e giovane di Carinaro adducendo che tra le richiesta pervenute per la nomina dei componenti della commissione sismica ci fosse un mio parente! E poi hanno provveduto a dividere tra “parenti o affini” proprio le nomine. Ma stiamo scherzando? Dopo che hanno assunto a tempo determinato cugini e parenti di assessori e aver nominato nel nucleo di valutazione nipoti di dipendenti e cugini di consiglieri comunali di maggioranza, si concede di evidenziare la domanda fatta da un giovane architetto di Carinaro?

Qualcuno dovrebbe solo mortificarsi quando si parla di lavoro e di giovani perché lo sanno pure le pietre che l’attuale amministrazione comunale ha fatto fare mesi addietro domande ai giovani disoccupati di Carinaro tramite un manifesto pubblico facendo presentare dei curriculum per le assunzioni all’Eurospin che opera nella nostra zona industriale del mese di settembre 2014 e poi non sono stati capaci di gestire tutta la situazione. La minoranza si è mossa, eccome coinvolgendo Prefettura, Asi, Eurospin e persino i cittadini con una pubblica assemblea mentre loro sfuggivano e continuano a vivacchiare. Il sindaco prima di affermare e pubblicare certe insinuazioni si vada ad informare che sulla salute e sui rifiuti stiamo conducendo battaglie da tempo anzi avremmo voluto che anche lei qualche volta fosse stata dei nostri.

La minoranza agisce quando la maggioranza opera ma qui stiamo messi proprio male e non si cerchi di deviare i problemi con paroloni che lasciano il tempo che trovano “ci vuole la carne nelle salsicce, cara Anna Maria”.

I miei concittadini non si fanno strumentalizzare da nessuno: ne da me che sono Carinarese doc e ne da lei che proviene da Giugliano, lo ricordi bene. Il problema dei fili lo ha sollevato il primo cittadino perché ricadono su una sua proprietà o meglio della Torre Civica Carinarese ebbene ora la domanda gliela rivolgo ancora io: a chi si aspetta ad non intervenire? Lo sa che compete a chi amministra il paese non chi è all’opposizione? Altro che strumentalizzare qui c’è da stare con gli occhi aperti sempre su tutto. 

da Giuseppe Barbato, capogruppo consiliare di opposizione 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico