Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

1500 euro per un pc, uomo tenta di truffare un’anziana donna

Marcianise – I carabinieri della stazione di Marcianise hanno deferito in stato di libertà un 44enne di Napoli, ritenuto responsabile del tentativo di truffa nei confronti di un’anziana donna del posto. Quest’ultima, nella giornata di ieri, mentre transitava a piedi in via Rossa, veniva avvicinata da un uomo che, dopo essersi presentato come titolare di un negozio di informatica, riferiva di essere stato mandato dal figlio di lei per la consegna di un computer dietro il pagamento della somma di 1.500 euro.

L’uomo mostrava una busta da regalo con all’interno l’apparecchio informatico e simulava una telefonata con il figlio della donna per convincere la stessa a procedere al ritiro ed a consegnare i soldi richiesti.

Lei, insospettita dalle circostanze, attirava l’attenzione di un suo conoscente e l’interlocutore si dileguava prontamente facendo perdere le proprie tracce, lasciando sul posto la busta contenente l’apparecchio e l’autoveicolo con il quale era giunto in via Guido Rossa.

L’intervento dei carabinieri consentiva di verificare che all’interno della busta era presente una bilancia pesa-persone. Successivamente, le attività svolte sul veicolo permettevano di risalire all’identità del malfattore, motivo per cui venivano diramate immediatamente le ricerche. L’uomo, comunque, si presentava in seguito in caserma, accompagnato dal proprio difensore di fiducia. La successiva individuazione da parte dell’anziana donna dava esito positivo.

I carabinieri, intanto, invitano le persone anziane a diffidare da soggetti che con svariate scuse avanzano richieste di denaro contante, desistendo dall’accettare l’invito a sostenere conversazioni telefoniche tramite apparecchi telefonici forniti da tali soggetti e cercando – laddove possibile – di farsi assistere da amici o conoscenti.

Inoltre, non escludendo che lo stesso uomo possa essere autore di fatti analoghi verificatisi nel territorio, invitano a recarsi in caserma per il riconoscimento fotografico proprio per poter collaborare con le forze di polizia.

Per qualsiasi segnalazione o contatto con i militari dell’Arma che stanno indagando su analoghe truffe, i cittadini possono rivolgersi al numero di pronto intervento “112”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico