Napoli

Napoli, il neo soprintendente Garella: “Dialogare con Istituzioni”

Napoli – Dialogo e colloquio fattivo con la città e le istituzioni “per la risoluzione dei problemi nel rispetto reciproco dei ruoli”, particolare attenzione “all’abbattimento delle barriere architettoniche negli uffici istituzionali per migliorare e facilitare il rapporto con tutti i cittadini”.

Sono le due priorità del neo soprintendente alle Belle Arti e al Paesaggio per il Comune e la provincia di Napoli, Luciano Garella, che prenderà il posto di Giorgio Cozzolino. Architetto e dirigente del Mibact, Garella si insedierà tra pochi giorni negli uffici della Soprintendenza di Palazzo Reale.

Tra gli obiettivi principali Garella ha individuato quello di “dare una migliore attuazione alla normativa vigente sulla trasparenza dell’attività della Pubblica amministrazione” e, in questa prospettiva, si prefigge di “utilizzare gli strumenti più adeguati per informare tempestivamente l’utenza sulle attività di competenza”.

Il neo soprintendente ha inoltre annunciato particolare attenzione nel favorire “il rapporto fra i tecnici e le varie Istituzioni al fine di agevolare l’esito delle procedure”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico