Campania

Avis, Caldoro elogia i giovani volontari campani

Napoli – “Rispondo molto volentieri alla lettera-appello dei giovani volontari Avis: è essenziale il ruolo esercitato da loro con una copertura quasi in ogni Comune della regione. Si tratta di un’attività reale di sussidiarietà con cui si svolge di fatto una funzione pubblica nel settore sanitario”.

Lo ha detto il presidente della Regione Stefano Caldoro aprendo alla Stazione Marittima di Napoli la terza edizione di ‘Avis for collettive health’, convegno internazionale che ha messo a confronto i maggiori esperti nel campo della donazione del sangue.

“Serve poi un contesto istituzionale che funzioni bene e possiamo sottolineare – ha aggiunto Caldoro – che abbiamo recuperato forte credibilità sul piano della governance e siamo in pareggio di bilancio dopo anni di disavanzo. Quanto all’accreditamento delle strutture serviva un quadro di certezza normativa: la Campania, dopo aver fatto i compiti a casa, ha superato la provvisorietà e – ha concluso il governatore – siamo oltre il 90 per cento dell’accreditamento dell’intero sistema”.

Al convegno è intervenuto anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris che ha rivolto un invito a tutti i cittadini a donare “perché è un atto d’amore e i napoletani sono sempre primi in queste classifiche: donare sangue o il midollo salva una vita e fa bene a chi dona”.
Pasquale Pecora, membro della segreteria nazionale Avis, ha evidenziato il ruolo dell’associazione “non solo nel campo della donazione del sangue ma anche per tutelare donatori e pazienti con appositi progetti di ricerca: siamo poi pronti – ha aggiunto – per rispettare il termine ultimo dell’accreditamento delle strutture al 30 giugno grazie anche al supporto della Regione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico