Napoli

Napoli, merce contraffatta: cinese tenta di corrompere i finanzieri

Napoli – Per evitare il sequestro della merce contraffatta, ha tentato di corrompere le forze dell’ordine. E’ successo a Napoli, in un negozio controllato nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione della filiera del falso.

A finire in manette, la moglie del titolare dell’esercizio commerciale, una donna cinese che ha offerto 500 euro per evitare il sequestro di una parte di 28mila orologi e accessori con ‘griffe’ riprodotte illegalmente che erano in vendita.

La donna è stata giudicata con rito per direttissima, mentre il marito è stato denunciato. La merce è stata sottoposta a sequestro insieme alla somma di denaro offerta.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sant'Arpino, "Libera Mente" incontra i cittadini e raccoglie le loro istanze - https://t.co/zfduZefsZ9

Migranti "scaricati" al confine. Salvini: "Vergogna internazionale". La Francia: "Non lo faremo più" - https://t.co/3bVem0mHtU

Pompei, scoperta nuova iscrizione: l'eruzione a ottobre e non ad agosto - https://t.co/em7JOKvebA

Tap, il ministro Lezzi: "Troppo costoso fermarlo". Comitato: "Eletti M5S si dimettano" - https://t.co/cqu0GBJOyv

Condividi con un amico