Napoli Prov.

Marò, dissequestrati i beni agli armatori della Enrica Lexie

Napoli – Dissequestrati, dal Tribunale del Riesame, i beni, per un totale di oltre un milione e ottocentomila euro, a Luigi D’Amato nella sua qualità di presidente del consiglio di amministrazione della “Fratelli D’Amato spa”. 

Alla nota società di armatori napoletani, con sedi in Europa e Cina, proprietaria della petroliera Enrica Lexie, la nave scortata dai marò La Torre e Girone arrestati in India per l’omicidio di due pescatori, lo scorso 5 febbraio era stata contestata una maxi evasione fiscale di oltre 753mila euro per l’anno 2008 e di oltre 1,1 milioni di euro per il 2010.

I due decreti di sequestro per equivalente erano stati emessi dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della sezione criminalità economica della Procura della Repubblica partenopea.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico