Home

Lezioni di cinema al Festival di Bari

Bari – Dal 21  al 28 marzo lo storico Teatro Petruzzelli di Bari ospiterà la sesta edizione del Bif&st, importante kermesse cinematografica, vanto del capoluogo pugliese. Diretta da Felice Laudadio e presieduta dal decano del cinema tricolore Ettore Scola, la manifestazione ha, negli anni, accresciuto la propria rilevanza internazionale ritagliandosi uno spazio di riguardo nel panorama dei principali festival europei.

La peculiarità dell’evento, molto seguito da pubblico e addetti ai lavori, risiede nella serie di lezioni di Settima Arte, che alcuni tra i maggiori cineasti contemporanei sono chiamati a tenere e che gli spettatori possono seguire dal vivo e con partecipazione. Nell’edizione di quest’anno le lezioni saranno affidate agli statunitensi Alan Parker e Costa Gavras, al polacco Andrzej Wajda, ai tedeschi Edgar Reitz e Margarethe Von Trotta, e ai nostrani Scola e Nanni Moretti. Ognuno di loro verrà introdotto in sala da un critico e, tramite la presentazione di una delle opere fondamentali dell’onorata carriera di tali affermati registi, affronterà una tematica di indubbio interesse.

Ma il ricco programma non si ferma alla partecipazione di talentuosi maestri della macchina da presa, prevedendo oltre 300 appuntamenti tra proiezioni di lungometraggi, documentari, retrospettive e tavole rotonde. In particolare queste ultime saranno dedicate al recentemente scomparso Francesco Rosi, gloria indelebile della cinematografia nazionale, e al mitico Fritz Lang, autore dell’altrettanto mitico “Metropolis”.

La rassegna offrirà anche l’occasione per assistere ad alcune attese anteprime, quali la commedia “Tempo instabile con probabili schiarite” diretta da Marco Pontecorvo  e interpretata, tra gli altri, da Luca Zingaretti, Carolina Crescentini e John Turturro, tutti presenti alla serata inaugurale del festival per accompagnare la pellicola, il naturalistico “L’ultimo lupo” di Annaud, che, dopo il toccante “L’orso”, prosegue la sua emozionante descrizione del mondo animale, e il documentario “Cobain: Montage of Heck” di Brett Morgen, dedicato allo storico leader del gruppo grunge dei Nirvana. La serata finale per la consegna dei premi nelle diverse sezioni sarà condotta da Stefania Rocca e vedrà un red carpet prodigo di tantissime celebrità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico