Home

Ddl Corruzione, settimana decisiva in Parlamento

Roma – Sette giorni dopo due anni di attesa. Due anni da quando il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha presentato il ddl anti-corruzione. La commissione dovrebbe spingere sul testo già da questa mattina ma nessuno azzarda previsioni su quando il provvedimento possa arrivare in Aula.

L’accelerazione è arrivata dopo le parole di Grasso: “Settimana decisiva – ha scritto su Facebook – non è più il tempo dei compromessi al ribasso”.

Intanto, per il presidente dell’Autorità Anti-corruzione, Raffaele Cantone, la riforma dei tempi della prescrizione “è una priorità, perché si deve partire da un punto: non si tratta di allungare i tempi della prescrizione, qui si tratta di ritornare a quello che era il regime ante 2005, quando c’è stata una riforma sbagliatissima che ha sostanzialmente dimezzato i termini della prescrizione dei reati di corruzione”.

In Parlamento, sottolinea, “ora ci sono alcuni progetti di legge che allungano i termini, soprattutto in questo momento per i reati in prescrizione ed è opportuno”. “Certo sarebbe meglio un ripensamento dell’intera normativa della prescrizione, ma è una priorità a cominciare dai reati corruttivi”, aggiunge.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico