Italia

Aumento età pensionabile, dal 2016 quattro mesi di lavoro in più

Roma – E’ stata ulteriormente prolungata l’età necessaria per andare in pensione.

Dal primo gennaio del prossimo anno, si dovranno compiere 66 anni e 7 mesi e non più 66 anni e 3 mesi per lasciare il lavoro. Una decisione presa in seguito all’aumento dell’aspettativa media di vita che è diventata parametro fondamentale del sistema previdenziale Inps.

E’ l’effetto della norma varata nel 2010: il decreto dell’allora ministro del Welfare Maurizio Sacconi, secondo cui l’età del pensionamento sale automaticamente con l’aumento della longevità dei lavoratori.

I quattro mesi in più si sommano sia al minimo di età richiesto per l’assegno di vecchiaia che al minimo di anni di contributi per la pensione anticipata.

La notizia è stata diffusa tramite circolare dell’Inps che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico