Cesa

“Sapori e Saperi”, la Pro Loco accoglie gli studenti di Busto Arsizio

 

Cesa – I suoni, i sapori ed i saperi delle terre cesare hanno affascinato il gruppo di studenti provenienti dall’Istituto Alberghiero “Pietro Verri” di Busto Arsizio.

Durante la loro tappa a Cesa sono stati accolti dalla Pro Loco che li ha condotti nelle campagne dell’agro aversano per osservare la cosiddetta “Vite maritata al Pioppo, il classico e straordinario vitigno allevato ad “Alberata aversana” da dove si ricavano il famoso “Asprinio di Aversa”, qualcosa di unico e spettacolare che è possibile ammirare solo nell’agro aversano.

Da qui, dopo un giro in paese per visitare le chiese ed i palazzi storici, si sono fermati nella sede della Pro Loco per un breve percorso didattico che ha focalizzato la loro attenzione sul nostro territorio. Infine la scolaresca lombarda ha avuto modo di entrare in contatto con un luogo pieno di storia e di cultura visitando una delle novantanove grotte tufacee presenti nel sottosuolo cesano sita in via Francesco Bagno poiché le grotte sono uno scrigno di storia e sapori.

Accolti dai suoni della musica popolare e dall’odore del vino asprinio, il gruppo composto da una quarantina di studenti si sono calati nell’entroterra cesano vivendo un’esperienza che loro stessi hanno definito “unica”.

“La Pro Loco non può che ritenersi soddisfatta di questa meravigliosa esperienza. – ha affermato il presidente Michele Autiero – La venuta di questa scolaresca nel nostro paese rappresenti un traguardo raggiunto dalla Pro Loco che da oltre un ventennio si prodiga per la promozione del territorio cercando di dare lustro al nostro patrimonio storico-artistico e culturale oltrepassando i confini dell’agro. Vedere questi ragazzi entusiasmati davanti ad una scultura naturale come l’alberata, increduli nello scendere giù alle grotte e divertiti nel ballare sulle note della musica popolare, è stato un momento di vero orgoglio per tutto il gruppo della Pro Loco. Mi auguro che questo possa essere un primo passo per il rilancio del turismo che può essere un volano per l’economia del nostro paese”.

“Vorrei – ringraziare ha concluso il presidente – innanzitutto i docenti Filippo Martorello, Giuseppe Franzè e Aniello Pagano che hanno accompagnato gli studenti nel loro viaggio d’istruzione, ma anche tutti i soci della Pro Loco per l’impegno profuso per l’organizzazione della visita guidata e tutta la comunità cesana per l’accoglienza riservata alla scolaresca. E una menzione particolare al dottor Umberto Guarino, funzionario della Regione Campania ed esperto viticoltore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico