Carinaro

Igiene a scuola, due Lsu a supporto delle operatrici di pulizia

Carinaro – “Abbiamo deciso di adottare tale provvedimento straordinario, perché questa amministrazione ritiene e considera di prioritaria importanza la salvaguardia della salute degli alunni dell’Istituto Comprensivo. È per noi prioritario proteggere e tutelare i diritti dei bambini che frequentano gli edifici scolastici”.

Così l’amministrazione comunale di Carinaro, guidata dal sindaco Annamaria Dell’Aprovitola, informa del provvedimento eccezionale adottato per placare l’emergenza dovuta alla scarsa igiene degli edifici scolastici.

Collocate due operatrici Lsu, inserite nel progetto di “Pulizia della Casa Comunale”, a supporto ed aiuto alle lavoratrici della ditta di pulizia in servizio all’istituto comprensivo.

Il disservizio era sorto a seguito delle lamentele delle operatrici della ditta “Ciclat”, che hanno manifestato, più volte, la propria difficoltà, dato il loro numero insufficiente, nell’eseguire tutte le mansioni a loro assegnate.

L’amministrazione comunale, dunque, pur non avendo alcuna competenza in merito alla vicenda (in quanto trattasi di accordi contrattuali stipulati tra la ditta di pulizia e la dirigenza dell’istituto) ha ascoltato il malcontento delle mamme, che intanto lamentavano la scarsa igiene delle aule, mettendo in essere dei provvedimenti singolari per la risoluzione della problematica.

“La nostra unica preoccupazione – sottolineano dall’amministrazione – si muove a tutela dei diritti fondamentali di quegli alunni, che prima di essere tali, sono cittadini della nostra comunità, sono la parte più delicata della nostra società. E’ stato per noi basilare continuare a garantir loro il diritto all’istruzione e alla salute”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico