Aversa

Fi, Galluccio: “Assessori e consiglieri eletti grazie a tutta la lista”

Aversa – “Si definiscono uomini di partito ma non rispettano le scelte dei vertici contestandole e puntando i piedi per mantenere posizioni ottenute con i voti di tutta la lista che ha preso parte alle elezioni. Probabilmente consiglieri e assessori che affermano di essere di Forza Italia dimenticano di occupare i seggi grazie ai voti conquistati da tutti i componenti della lista. Da soli non sarebbero consiglieri e assessori, se lo sono è grazie al partito. Di conseguenza se si dicono uomini di partito devono rispettare le decisioni e le indicazioni di quanti lo rappresentano in città, in provincia, in regione”.

A parlare è il consigliere azzurro Michele Galluccio che spara a zero su Barbato, Virgilio e i consiglieri di Forza Italia di maggioranza.

“Mi riferisco – dice – alla scelta fatta da Sarro e confermata da De Siano circa la nomina del coordinatore cittadino che si ostinano a rifiutare definendo Paolo Galluccio commissario e, come tale, non titolato ad eleggere un direttivo, disertando le convocazioni”.

“Se a loro non sta bene, ipotizzando che la sua linea politica debba essere necessariamente di opposizione a Sagliocco, cosa che non ha detto, sottolineando invece che ha il compito di ricostituire il partito e riportare la politica in una città dove la politica azzurra è diventata un affare privato di cinque consiglieri e due assessori,  se a loro Paolo non sta bene non aspettino di essere espulsi, si dimettano dal partito e continuino a sostenere la maggioranza, ma non come espressione di Forza Italia”. “Solo così – conclude – dimostreranno di voler tenere fede ad impegni elettorali e non alle poltrone”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico