Aversa

21esimo morte di Don Diana: le iniziative della Diocesi

Aversa – In occasione del XXI Anniversario dell’uccisione di Don Peppino Diana, sono molteplici e lodevoli le iniziative promosse e riunite sotto il significativo motto “21 anni – 21 primavere”.

La diocesi di Aversa, in collaborazione con il Comitato don Diana, Libera Caserta, il Comune di Casal di Principe, Agesci, la Consulta Studentesca Provincia di Caserta, il Corpo Forestale dello Stato ed altre associazioni, ha ideato e organizzato alcuni eventi che, legati al ricordo del sacerdote ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994, coinvolgeranno l’intero territorio fino al 26 marzo.

Dopo l’incontro “Immigrazione e Territorio” di domenica 15 marzo (Parrocchia San Nicola, Casal di Principe), lunedì 16 marzo, alle ore 21, la Parrocchia SS Salvatore di Casal di Principe accoglie fedeli e associazioni per la “La Preghiera Per La Pace”, con il contributo della Comunità di S. Egidio: in un mondo in cui attualmente si combattono più di 60 guerre, ci rivolgiamo al Signore per coltivare la pace tra popoli e nazioni, sui nostri territori, nelle nostre famiglie.

Giovedì 19 marzo, alle ore 7,30, il momento più intenso: nella Parrocchia San Nicola, Casal di Principe,  la diocesi di Aversa, con il Vescovo Mons Angelo Spinillo, celebrerà una Santa Messa per ricordare l’ora del martirio del giovane sacerdote e per ricordare che dal seme gettato nel terreno stanno  nascendo copiosi frutti di pace e giustizia.

Sempre in mattinata, da segnalare il Convegno “Corruzione, la nuova faccia delle mafie” e la Riunione del Consiglio Nazionale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione – presieduta dal Raffaele Cantone presso il Comune di Casal di Principe. In serata, alle ore 19:00, la compagnia “Ansiteatro” di Aversa, composta da giovani attori, organizza il Musical “Per Non Dimenticare”che si terrà ancora nella Parrocchia San Nicola alla presenza dei familiari di don Peppe Diana e di altre personalità.

Anche la Scuola di Formazione Politica si trasferisce al Santuario Madonna di Briano per il sesto incontro in programma venerdì 20 marzo, alle ore 18,30: con Franco Miano e Pina De Simone, docenti di etica, ci si confronterà sul fare famiglia nelle difficili periferie cittadine e sulla missione di rendere la famiglia una risorsa sociale e non un luogo di isolamento.

Ancora il Santuario Madonna di Briano, domenica 22 marzo (dalle 9.30 alle 16), sarà luogo di incontro con gli ammalati della forania di Casal di Principe. Un altro modo di rendere viva la testimonianza di Don Peppino, che amava stare con gli ammalati e i sofferenti, viaggiando spesso con loro a Lourdes e adoperandosi per donare loro sollievo e gioia.

Il lungo percorso si concluderà nella Parrocchia San Nicola, Casal di Principe, giovedì 26 marzo, alle ore 18, con il Convegno “Noi gente del Sud”, che si propone di raccogliere “contributi per un progetto di rinascita civile e di rilancio socioeconomico del territorio nel quadro dell’attuale condizione meridionale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico