Home

Tensione in Ucraina. Russia: “Escalation conflitto se Obama arma Kiev”

Mosca – Il quartier generale dell’esercito ucraino e una vicina area presidenziale a Kramatorsk, nell’est del Paese, sono state attaccate dai ribelli filo-russi.

Razzi sarebbero stati lanciati in zona, provocando la morte di 7 persone  e ferendo militari e civili. La notizia è stata diffusa dal presidente ucraino Petro Poroshenko mentre i vertici dei separatisti filo-russi smentiscono l’attacco all’agenzia russa Ria Novosti.

Intanto, sono iniziate le esercitazioni militari russe in Crimea. Oltre 600 soldati, secondo l’agenzia Ria Novosti, hanno avviato le attività nella penisola ucraina.

Serghiei Lavrov, ministro degli esteri russo, in un messaggio scritto in occasione del “giorno dei diplomatici” ha riferito che: “La Russia intende promuovere una soluzione pacifica del conflitto nel sud-est ucraino favorendo trattative dirette tra Kiev e i separatisti”.

Un incontro del Gruppo di contatto sull’Ucraina, formato da rappresentanti di Osce, Kiev, Mosca e separatisti filo-russi, è atteso martedì in vista della preparazione del vertice a quattro di domani tra i leader di Ucraina, Russia, Francia e Germania. 

“Oggi la priorità in agenda sarà il cessate il fuoco e lo sviluppo di un meccanismo per monitorarne il rispetto”, ha riferito un portavoce del ministero degli esteri bielorusso. Fonti locali riferiscono che si discuterà di tutti gli aspetti giuridici legati alla possibile de-escalation del conflitto in Donbass: dallo status delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk, alla determinazione dei confini e alla definizione della zona demilitarizzata.

Nel frattempo, il Cremlino ammonisce l’America. “Ci sarà un’ulteriore escalation del conflitto  in Ucraina, che continuerà a crescere se gli Usa forniranno armi all’esercito di Kiev”, fa sapere la Russia. In merito all’aumento di sanzioni  l’addetto stampa del presidente russo Dmitry Peskov, commentando la dichiarazione del presidente americano Barack Obama, ha dichiarato: “La Russia è un paese che è veramente interessato a risolvere la situazione, sta facendo ogni sforzo per aiutare l’Ucraina a risolvere questa terribile crisi”, sottolineando che l’atteggiamento americano non aiuta nella risoluzione del problema.

Non è esclusa la possibilità che Obama fornisca all’Ucraina missili anti-carro, di cui Kiev ha bisogno per respingere gli assalti dei blindati dei filo-russi.

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico