Home

Palermo, rapina al Burger King del “Conca d’Oro”: 4 arresti

Palermo – Il 2 settembre 2013 il responsabile del Burger King del centro commerciale “Conca d’Oro” era aggredito alle spalle e poi picchiato con violenza per prelevare l’incasso del fine settimana, 17mila euro A distanza di quasi un anno e mezzo sono stati arrestati i quattro responsabili.

La vittima, 30 anni, era appena uscita dall’ipermercato quando improvvisamente veniva avvicinato da due persone. Una di loro gli sferrava un pugno in testa, poi una serie di calci, fino a quando i malviventi riuscivano a impadronirsi della valigetta con l’incasso.

I banditi entrarono in azione nell’area esterna del centro commerciale, sorprendendo la vittima di spalle. Il responsabile del Burger King era appena uscito dall’ingresso del centro. Stava per andare a versare l’incasso in banca. Un’azione studiata nei minimi dettagli perché i malviventi agirono in una zona d’ombra, impossibile da riprendere dalle telecamere. Le indagini – condotte dai poliziotti del commissariato San Lorenzo – hanno poi trovato un’accelerazione decisiva.

Nonostante le apparenze decisive sono state ancora una volta le telecamere di videosorveglianza “più loquaci e preziose di qualsiasi testimonianza – dicono i poliziotti – comunque difficile da ottenere perché l’aggressione era maturata nel contesto di un centro commerciale semideserto quel lunedì mattina”.

La circostanza che l’aggressione fosse maturata in una zona d’ombra, non inquadrata dalle telecamere del centro commerciale, ha lasciato intendere agli agenti come la rapina fosse stata compiuta da chi bene conosceva planimetria e morfologia dei locali e quindi con la probabile collaborazione di un basista.

Ma era impossibile che i rapinatori non avessero lasciato traccia di sé all’occhio elettronico. I file di queste immagini sono stati studiati con puntiglio dagli agenti che hanno ricostruito il film dell’aggressione notando come i quattro malviventi, una volta all’interno del centro commerciale, si erano scambiati fugaci cenni d’intesa. In due hanno poi fatto da “palo”.

La ditta di pulizie: “Lo Giudice mai nostro dipendente” – “Gaspare Lo Giudice non è mai stato un dipendente della General World Clean, la ditta di pulizie (con sede legale a Roma) che si occupa del centro commerciale Conca D’Oro”. A dichiararlo è Silvana Russo, responsabile ufficio risorse umane dell’azienda che fornisce il servizio di pulizia al centro commerciale di via Lanza di Scalea. “Le informazioni riportate dalla stampa non sono veritiere. – continua Russo – Gaspare Lo Giudice non è mai stato assunto da noi, né tantomeno ha lavorato per il Conca D’Oro. Fra le altre cose la General World Clean è una ditta giovane, nata nel 2011. Le dichiarazioni secondo cui Lo Giudice sarebbe stato dipendente per cinque anni della ditta che si occupa di pulire il Conca D’Oro non sono, quindi, reali”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico