Home

Inaugurata la casa-museo di Massimo Troisi

San Giorgio a Cremano (Napoli) – Un’esposizione dedicata del grande Massimo Troisi, che il 19 febbraio oggi avrebbe compiuto 62 anni, quella ricavata al piano terra di Villa Bruno, a San Giorgio a Cremano, città d’origine dell’attore e regista scomparso 21 anni fa.

La struttura, concessa dal Comune, è stata inaugurata giovedì 19 febbraio, proprio nel giorno del compleanno dell’artista, alla presenza di oltre 1500 persone.

La famosa bicicletta del “Postino”, il divano di casa, persino le sedie dal set “Che ora è?” che girò con Marcello Mastroianni diretto da Ettore Scola nel 1989. Intorno, le locandine dei suoi film e gli strumenti musicali che collezionava, ma che non sapeva suonare, affidandoli invece ai suoi amici. Ancora, uno scaffale di suoi libri e la borsa sportiva che utilizzava quando andava a giocare con la Nazionale Attori. E nelle stanze risuonano le colonne sonore dei suoi film e le canzoni dell’amico Pino Daniele.

Questo e altro ancora per una struttura che, però, non sarà un semplice museo di cimeli ma uno spazio aperto dove ogni visitatore potrà vedere e toccare oggetti, mobili, tracce di vita di Massimo, provenienti direttamente dalla sua casa romana ai Parioli.

L’iniziativa è stata promossa dall’associazione “A casa di Massimo Troisi”, presieduta da Luigi Troisi, fratello dell’attore. “Massimo adorava lo stare in casa, – spiega Luigi – è così che avrebbe voluto essere ricordato: senza eccessive cerimonie ma in un’atmosfera familiare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico