Italia

Grammy Awards, stravince Sam Smith. Best song per Beyoncè

Sono stati cinque i Grammy portati a casa dall’artista rivelazione dell’anno, Sam Smith. Grande soddisfazione anche per Beyoncè, che, portati a casa importanti riconoscimenti (miglior canzone e miglior performance R&B oltre al Best Surround Sound Album) è stata definita la “senatrice” di questa 57 esima edizione della kermesse. Rispettati dunque a pieno i pronostici, il cantante inglese ha sbaragliato la concorrenza, anche se il premio più importante e ambito è andato a Beck, vincitore anche del premio per il migliore album rock.

Una serata molto glam quella che è andata in scena nella mirabile cornice dello Staples Center di Los Angeles, che da anni ospita l’attesissimo evento. Tra le escluse, dal girone delle vincitrici, ci sono anche nomi importanti, come Kate Perry e Sia, tornate a casa a mani vuote. Un’edizione che però ha anche rispetto le aspettative di chi voleva il grande evento. A salire sul palco per dare spettacolo è stata anche Madonna che ha cantano “Living for Love”. Quanto al cantante inglese, 22 anni, ha vinto 4 dei premi più importanti degli Oscar della musica: Best new artist (Miglior artista), Best pop vocal album (Miglior album pop vocale) con ‘In The Lonely Hour’ e con ‘Stay with me’ ha conquistato Record of the year (Miglior registrazione dell’anno) e Song of the year (Miglior canzone dell’anno).

“Sto vivendo una notte grandiosa”, ha detto Smith vincendo il suo terzo grammofono d’oro. E dopo aver ricevuto il quarto dalle mani di Stevie Wonder e Jamie Foxx, ha ringraziato un ex fidanzato che gli ha spezzato il cuore, una storia finita male che ha dato vita all’album e alle canzoni che hanno trionfato ai Grammy.

“Grazie per avermi accettato come sono – ha detto Sam Smith che si è esibito sul palco cantando la sua ‘Stay With Me’ con Mary J. Blige- Fino a quando non ho cominciato a essere me stesso la mia musica non ha cominciato a fluire”.

A presentare la serata, durata più di tre ore, è stato LL Cool J. La forza degli AC/DC ha dato inizio al gala che è proseguito con le rilassanti ballate di Ariana Grande e di Jessie J con Tom Jones. Beck, che a sorpresa ha vinto il grammofono d’oro per l’Album dell’anno con ‘Morning Phase’ oltre al premio per il Migliore album rock, ha duettato con Chris Martin dei Coldplay. A chiudere il gala è stata Beyoncé, che ha cantato ‘Take My Hand, Precious Lord’, seguita dal duetto di John Legend e Common sulle note di ‘Glory’, canzone nominata agli Oscar per il film ‘Selma’. Anche Rihanna ha cantato per la prima volta dal vivo il singolo ‘FourFiveSeconds’, primo estratto dal nuovo album di prossima uscita.

Con lei allo Staples Center anche Paul McCartney e Kanye West. Katy Perry si è esibita con ‘By the Grace of Lord’, inno contro la violenza domestica e la violenza nei confronti di donne e uomini. L’esibizione è stata accompagnata da un video pre-registrato in cui il presidente Usa Barack Obama chiedeva l’attenzione del popolo americano sul tema.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico