Italia

Cala il gelo sull’Italia: scuole chiuse in diverse zone

Roma – Dopo una breve tregua del maltempo sta tornando il gelo. E sale al Nord anche il rischio valanghe, al livello massimo in alcune aree dell’arco alpino. Ieri sulle Alpi sono morte 4 persone travolte da slavine. Oggi le scuole restano chiuse per neve in diverse città del Centro-Sud, come Teramo, Campobasso e Potenza. Ancora senza corrente elettrica migliaia di cittadini in alcune zone dell’Emilia, a quattro giorni dal blackout causato dalla neve.

Abruzzo – Le intense precipitazioni nevose stanno causando alcuni disagi alla circolazione nelle province di L’Aquila e Teramo. Lo riferisce l’Anas precisando a causa di una bufera di neve in corrispondenza del valico di Forca Caruso, è stato necessario chiudere la strada statale 5 “Tiburtina Valeria” dal km 134,500 (località Collarmele) al km 157,000 (località Castel di Ieri), in provincia di L’Aquila. Sempre a causa delle bufere di neve problemi sulla statale 80 e sulla statale 696.

Puglia – Appare molto meno problematica di quanto si era temuto la situazione del maltempo in Puglia, dove le scuole sono state chiuse in numerosi comuni a causa dell’ allerta e i prefetti hanno vietato la circolazione dei tir fino a domani mattina. La regione è interessata da un forte vento freddo e, al momento, nevica, a tratti, da ieri sera solo sul Sub Appennino Dauno a partire da una quota di 500 metri. Qualche fiocco di neve è caduto anche in alcuni comuni del Gargano, a Monte Sant’Angelo e San Marco in Lamis. Scuole chiuse in vari comuni dei Monti Dauni, a Monte Sant’Angelo e San Marco in Lamis.

Campania – Temperature sotto zero, vento forte e soprattutto neve. I disagi in Irpinia sono cominciati dalla tarda serata di ieri quando la neve ha ricoperto prima le zone dell’alta Irpinia e dell’arianese, poi è comparsa anche a quote più basse, nel capoluogo e nell’hinterland. Scuole chiuse questa mattina in alcuni comuni dell’Alta Irpinia e ad Ariano Irpino.

Cadono alberi e palo sulla Salerno-Reggio Calabria – A causa del maltempo sono caduti alberi e un palo dell’illuminazione sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria: per questo motivo l’Anas ha comunicato la chiusura dello svincolo di Eboli, in direzione nord, sia in entrata sia in uscita. Il traffico in direzione Nord può utilizzare come alternativa gli svincoli di Battipaglia e di Campagna. Il personale dell’Anas è intervenuto sul posto per la regolazione del traffico e per ripristinare la circolazione quanto prima.

Sicilia – La neve caduta a bassa quota sta creando difficoltà agli automobilisti nel palermitano. A Giacalone sulla Palermo Sciacca o sulle strade delle Madonie o dei Nebrodi c’è l’obbligo di transitare con le catene montate. Obbligo di catene anche sulla Palermo Agrigento nella zona di Lercara Friddi e a Tremonzelli sulla Palermo Catania, e nella zona di Salemi sulla Palermo Mazara del Vallo.

Basilicata – La chiusura delle scuole è stata disposta dal sindaco di Potenza e da quelli di molti altri comuni della Basilicata, dove la neve è caduta in maniera intensa durante la notte scorsa. Da alcune ore sul capoluogo lucano, non nevica più copiosamente: a causa delle temperature sotto zero, il pericolo maggiore è rappresentato dal ghiaccio. Sulle principali strade della regione sono stati segnalati rallentamenti ma senza particolari disagi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico