Italia

Brebemi, polemica su finanziamenti. Pennisi: “Servita a interrare rifiuti”

Brebemi

Milano – L’autostrada Brescia – Milano (nota come “BreBeMi”), costruita come un’alternativa alla trafficata A4 Milano-Bergamo-Brescia, rischia di “chiudere”. A esporre il problema è stato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

L’autostradaera stata inaugurata a luglio 2014 dal premier Matteo Renzi ed è considerata opera “connessa” all’Expo secondo il dossier di candidatura di Milano. Recentemente si è discusso su un finanziamento pubblico da 270 milioni di euro, nonostante si tratti della prima autostrada italiana realizzata in project financing ossia senza soldi pubblici.

Il responsabile Trasporti di Legambiente Lombardia, Dario Balotta, si è mostrato sconcertato dall’accordo siglato a Roma tra il ministro Maurizio Lupi e il governatore Maroni, “dato che la commissione Ambiente ha formalmente impegnato il Governo a monitorare l’operazione BreBeMi affinché i costi dell’autostrada non gravassero sulle casse dello Stato”.

Legambiente aveva già mosso critiche alla struttura bollandola come “progetto dalla dubbia redditività, scarsa innovazione tecnologica, poca creazione di occupazione e tanti danni all’ambiente”. Critiche sono state anche le voci di Pd e M5S in consiglio regionale.

Il ministro Lupi, tuttavia, frena le polemiche sottolineando che i soldi non sono ancora stati stanziati. Una precisazione che Maroni ha commentato durante l’inaugurazione di una mostra alla Villa Reale di Monza: “Se il governo decide, noi ci siamo. Altrimenti si assumerà la responsabilità delle conseguenze”.

Nell’ultimo mese sulla questione si sono aggiunte nuove polemiche, collegate ad un probabile interramento illegale di rifiuti e traffico di Raee (prodotti elettrodomestici rottamati).

Roberto Pennisi, procuratore della Direzione nazionale antimafia, sentito dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, avrebbe affermato: “Brescia è uno dei punti sensibili del nostro territorio dal punto di vista dei traffici di rifiuti […] tant’è vero che l’unico scopo al quale fino a questo momento è servita la BreBeMi è stato per interrare rifiuti. Io, che curo da poco il collegamento con Brescia, spesso vado da Brescia a Napoli, in ferrovia. La ferrovia corre parallelamente alla BreBeMi e io la vedo sempre vuota. Purtuttavia, a noi la BreBeMi è nota nella misura in cui in cui ha formato oggetto di una validissima indagine della Dda di Brescia anche per traffico illecito di rifiuti”.

All’accusa di essere un’autostrada desolata, la società BreBeMi ha risposto con un comunicato ufficiale il 15 ottobre scorso: “Nei giorni scorsi alcuni mass media hanno diffuso un video dai contenuti falsi e ingannevoli, realizzato sulla A35 da tre persone a volto coperto che, simulando una partita di calcio sulla sede autostradale, hanno lamentato la totale assenza di traffico e la conseguente inutilità dell’infrastruttura. Al proposito SdP Brebemi S.p.A. ha appreso che le Autorità competenti hanno avviato le indagini volte all‘identificazione degli autori del video stesso. La Società ha tuttavia ritenuto di non dover al momento sporgere alcuna denuncia, avendo accertato in modo inequivocabile che il video è stato realizzato in data antecedente alla entrata in esercizio dell’Infrastruttura. Brebemi prosegue pertanto con impegno e fiducia le proprie attività finalizzate al completamento della fase di avvio dell’infrastruttura”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico