Aversa

Tribunale, la Penitenziaria assicurerà la vigilanza

Aversa – Sarà la polizia penitenziaria ad assicurare la vigilanza presso gli ingressi del tribunale di Napoli Nord. E’ stato questo il risultato dell’incontro che si è tenuto nella mattinata di ieri in via Arenula. Una riunione nata su convocazione del capo di gabinetto del ministro Orlando, Giovanni Melillo, che ha visto la presenza, oltre che del procuratore generale presso la corte di appello di Napoli, della presidente del tribunale aversano Elisabetta Garzo, del procuratore della stessa struttura Francesco Greco, del prefetto di Caserta Carmela Pagano e del sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco.

Oggetto dell’incontro l’importante tema della vigilanza. Tema molto sentito in città anche per la protesta degli agenti di polizia penitenziaria che, in precedenza in servizio presso la scuola sottufficiali chiusa dal 31 dicembre scorso per far posto al tribunale, erano rimasti in città ed utilizzati per la vigilanza della nuova struttura giudiziaria. Questo sino al prossimo 23 febbraio per poi essere sostituiti da vigilantes privati, almeno secondo le intenzioni.

Tutti i presenti, infatti, alcuni anche per esperienza diretta, hanno sottolineato la professionalità dimostrata dalla polizia penitenziaria in questo lasso di tempo.

“Nel corso della riunione presso il ministero – ha affermato il primo cittadino aversano Sagliocco – tutti i presenti abbiamo avuto parole di elogio per la polizia penitenziaria e, di fatto, si è deciso (anche se l’ultima parola spetta al Dap che ha delle perplessità su questo tipo di utilizzo del personale che, comunque, effettua servizio di sorveglianza anche presso altri tribunali italiani) di continuare ad utilizzare questi agenti. A settembre, poi, dovrebbe essere dato il via ad una nuova procedura, ma, intanto, la situazione ha segnato un primo punto a favore di quanti volevano continuare a prestare servizio nella nostra città. Del resto, erano già stati penalizzati dalla chiusura della scuola degli allievi ufficiali del corpo avvenuta lo scorso 31 dicembre per far posto agli uffici del nuovo tribunale di Napoli Nord”.

Particolarmente lieto dell’esito dell’incontro (che aveva contribuito a concretizzare con un proprio diretto interventi presso il ministro Orlando) anche il senatore centrista aversano Lucio Romano che si è congratulato per il buon esito della vicenda. Da sottolineare che nel corso della riunione nessun altro tema che non fosse quello all’ordine del giorno della convocazione è stato toccato, nemmeno quello urgente e grave relativo alla carenza di personale di cancelleria che assilla da sempre la struttura giudiziaria normanna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico