Maddaloni - Valle di Maddaloni

Shoah, Giornata della Memoria al Villaggio dei Ragazzi

Maddaloni – La Fondazione Villaggio dei Ragazzi non dimentica le vittime della Shoah. Stamane, di fronte ad un foltissimo e partecipe pubblico di studenti del “Villaggio”, che hanno gremito la sala Chollet in ogni ordine di posto, si sono concluse le tante iniziative intraprese, grazie alla intraprendenza e alla sensibilità dei presidi Claudio Petrone e Giovanna D’Onofrio, con la rappresentazione della compagnia del Teatro civico 14 di Caserta: “Il più grande del mondo”.

Un’ opera dedicata all’allenatore ebreo Arpad Weisz che, dopo la promulgazione delle leggi razziali istituite nel ’38 dal regime fascista, dovette lasciare prima il lavoro e poi il Paese. Ma in seguito lui e la sua famiglia non sfuggirono alla deportazione nel campo di concentramento di Auschwitz, dove morirono nel ’44.

“Le iniziative intraprese dai Presidi, da me volute e condivise,  per celebrare la Giornata della Memoria del 27 gennaio, conclusesi stamane al Villaggio dei Ragazzi – osserva Rosa de Lucia, sindaco di Maddaloni e commissario straordinario della Fondazione, sono nate con l’intento di non far dimenticare alle nuove generazioni un passato recente, fatto di indifferenza, di egoismo e di intolleranza, che ha inevitabilmente significato per moltissime persone la soppressione dei propri diritti e persino della propria vita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico