Santa Maria C. V. - San Tammaro

Raccolta di alimenti e altri beni per il canile municipale

Santa Maria CV – Una raccolta di alimenti, coperte, articoli e presìdi per i cani è stata promossa dai volontari del gruppo “La cucina delle idee” in collaborazione con le associazioni animaliste e con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Biagio Di Muro. Scopo della raccolta è rifornire il canile municipale di Santa Maria Capua Vetere di cibo e beni utili per la cura e l’assistenza degli animali ospitati nella struttura.

Sabato 14 febbraio, dalle 9.30 alle 16, saranno allestiti due gazebo per la raccolta (uno nei pressi del supermercato in via Rampetta e l’altro nei pressi del negozio di articoli per animali in via Galatina). I beni consegnati ai volontari saranno donati al canile.

Obiettivo dell’iniziativa è anche sensibilizzare la popolazione sulla necessità di impiantare i microchip sui cani padronali, oltre che di procedere alle sterilizzazioni dei randagi. Fondamentale – sia in termini di lotta al fenomeno del randagismo, sia in termini di risparmio per le casse comunali, sia in termini di migliore qualità della vita dei cani prelevati sul territorio – diventa l’incentivazione alle adozioni degli animali ospitati nel canile.

“Questa amministrazione – spiega l’assessore Carmine Munno – ha già deliberato la concessione di un contributo alle famiglie che decidono di prendersi cura di un cane sottratto alla strada. In questo modo otteniamo il duplice risultato di ridurre le spese per il Comune e di garantire cure amorevoli ai nostri amici a quattro zampe. Non è un caso che questa raccolta si tiene il giorno di San Valentino, festa dell’amore e degli innamorati. Colgo l’occasione anche per ricordare l’ottimo lavoro svolto dal servizio veterinario dell’Asl sul territorio e il ‘via libera’ della stessa azienda sanitaria al progetto per l’ammodernamento e l’ampliamento del canile municipale, che sarà pagato con i fondi che questa amministrazione ha potuto liberare grazie al finanziamento ottenuto per i lavori allo storico edificio della Principe di Piemonte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico