Santa Maria C. V. - San Tammaro

Otto pini da abbattere in via Sturzo per ragioni di sicurezza

Santa Maria CV – Dovranno essere abbattuti con urgenza otto pini pericolanti nello spiazzo di via Sturzo, alle spalle della villa comunale. E’ questo l’esito del sopralluogo dei tecnici comunali nell’area verde. Gli alberi devono essere abbattuti a causa dei rischi imminenti per l’incolumità pubblica.

La stessa area, peraltro, è interessata da un progetto di riqualificazione, per il quale è in corso di svolgimento la procedura per la gara e l’affidamento dei lavori. Attualmente la piazzetta risulta pavimentata in cemento e le radici degli alberi hanno sollevato la pavimentazione. Il progetto prevede la sistemazione dell’area con una serie di piazzole attrezzate con panchine ed elementi di arredo urbano.

Sempre a proposito di verde pubblico, è stata completata la piantumazione di lecci e mirti nel tratto di via Galatina nei pressi dell’incrocio con viale Consiglio d’Europa e, a breve, partirà la sistemazione dell’area antistante l’ex carcere minorile, anch’essa interessata a suo tempo da abbattimenti di alberi per ragioni di sicurezza.

“L’amministrazione guidata dal sindaco Di Muro – dichiara l’assessore Carmine Munno – è sempre attenta al verde pubblico e compie sforzi, pur nelle ristrettezze di bilancio, per rendere la città sempre più elegante e decorosa. Nel caso della villetta di via Sturzo, purtroppo, si tratta di un intervento di abbattimento dettato da motivi di tutela dell’incolumità, per evitare che si possano creare danni alle persone o alle cose. In ogni caso, negli ultimi cinque anni, il saldo tra piante abbattute e nuove piantumazioni è decisamente a favore di queste ultime”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

False denunce all'Anagrafe per avere dati cittadini: arrestato 30enne di Orta di Atella - https://t.co/8CcQWFnCzh

Gli “esorcismi” di Don Michele Barone: trasferito in un altro carcere dopo minacce di morte https://t.co/gSMvaN7Bfu

Blond’s Trip, festival internazionale al Casale di Teverolaccio https://t.co/Y9c2dAsvie

Gli "esorcismi" di Don Michele Barone: trasferito in un altro carcere dopo minacce di morte - https://t.co/7bJtmhzbex

Condividi con un amico