Caserta Prov.

Ospedale, gli addetti alla differenziata in “crisi”

Aversa – E’ polemica per la raccolta differenziata effettuata all’interno dell’ospedale cittadino che per la popolazione che lo anima, pari a circa duemila unità, praticamente quanti vivono in uno dei tanti piccoli comuni italiani. E’ al primo posto tra le grandi utenze, quelle che potrebbero contribuire in maniera determinante a far crescere la percentuale di raccolta differenziata realizzata della città.

Per l’Ente comunale la raccolta non sarebbe effettuata in maniera corretta, per la direzione del nosocomio sarebbe effettuata in maniera corretta ma verrebbe vanificata dagli operatori della Senesi che raccoglierebbero in maniera indifferenziata, usando una pala meccanica e senza rispettare il calendario di prelievo.

E’ quanto sarebbe stato comunicato al sindaco della città, Giuseppe Sagliocco, in una nota trasmessa in cui il direttore sanitario del “Moscati”, dopo aver ricordato che l’impianto di stoccaggio (del presidio ospedaliero, ndr) deve essere ancora interessato dai lavori di rifacimento a carico dell’Asl, segnala che si attende la consegna dei cassonetti da parte del Comune di Aversa e che i camion della Senesi asporterebbero i sacchetti dei rifiuti indistintamente con l’utilizzo di una ruspa, rendendo vano tutto l’impegno profuso nella raccolta differenziata dal personale ospedaliero.

Affermazioni contestate dai dirigenti della Senesi  in una nota di risposta trasmessa anche al sindaco Sagliocco  in cui si afferma: “In relazione alla contestazione effettuata alla Senesi Spa sulla mancata osservanza del calendario di raccolta differenziata presso il sito di stoccaggio dello stesso presidio si precisa che: il Comune di Aversa aveva ricevuto dalla Provincia di Caserta un appannaggio di oltre 700mila euro per la fornitura di cassonetti speciali per la differenziata, tali fondi non sono mai stati utilizzati per l’acquisto e la dotazione degli impianti; che l’Asl di competenza non ha ancora ultimato la piazzola in cui depositare i rifiuti ospedalieri che si ricorda appartenere alla fascia di rifiuti speciali; che la ditta Senesi Spa ha provveduto ad installare cassonetti di raccolta ordinari per consentire una differenziata ottimale”.

Fin qui i fatti riportati dai media. Per capirne di più siamo andati nel sito di raccolta per toccare con mano, vedere ed ascoltare dalla voce degli addetti al servizio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico