Aversa

Cella critica i colleghi dell’opposizione: “Pensano solo ad attaccare il sindaco”

Aversa – I consiglieri di opposizione non sarebbero interessati ad affrontare i problemi della città per sollecitarne la soluzione ma semplicemente a fare le pulci al sindaco attaccandolo in ogni occasione per apparire sui media ed acquistare visibilità.

A fare questa considerazione è Salvino Cella, consigliere di opposizione, candidato sindaco alle amministrative del 2012 per la coalizione di centrosinistra che, sia pure in modo garbato e senza spirito di polemica, punta il dito sul comportamento dei colleghi dell’opposizione apparentemente interessati, quasi esclusivamente, a sottolineare come le decisioni del primo cittadino sembrino essere, regolarmente, prese disinteressandosi di leggi e normative. In particolare, il chiodo fisso dei consiglieri di opposizione sarebbe la questione di piazza Crispi.

“È un dato di fatto che ho rilevato dal disinteresse dimostrato dai miei colleghi all’attività della commissione controllo e trasparenza di cui sono presidente”, afferma Cella.

“Gli argomenti che avremmo dovuto trattare in commissione – dice – sono tantissimi, Dalla mancata riapertura del Centro per l’Impiego, chiuso per lavori da quasi un anno, alle carenze del servizio di igiene urbana, Dalla mancanza di manutenzione ordinaria delle strade, alla mancata attivazione delle procedure per l’assunzione di personale decisa in consiglio comunale. Argomenti che meriterebbero l’interesse di tutti i consiglieri ma ancora di più di quelli di opposizione dal momento che non vengono affrontati dalla maggioranza, Però i miei colleghi della opposizione parlano solo di piazza Crispi e cercano ogni appiglio per attaccare il primo cittadino”.

Un esercizio dialettico manifestato anche in occasione dell’affidamento degli incarichi per la progettazione delle opere previste dal Più Europa ed in particolare dall’affidamento dell’incarico di progettazione di piazza Marconi ad un architetto che non era presente nella lista approntata dall’Amministrazione appositamente per affidare gli incarichi del Più Europa. “Se si intende lavorare per la città non si può –afferma Cella – continuare ad insistere sulla questione piazza Crispi che, insieme ad altre di aspetto poco chiari segnalate dall’opposizione, sono ormai oggetto delle attenzioni della magistratura che stabilirà se tutto è stato fatto secondo legge”.

“Per fare gli interessi della città e dei cittadini bisogna mettere aspettare che la procura faccia la sua parte noi, come opposizione, dobbiamo pretendere – sottolinea Cella – che le questioni di interesse della cittadinanza vadano affrontate in tempi brevi e non portate alle calende greche come si fa quando poniamo all’attenzione del consiglio comunale interrogazioni di interesse generale che vengono discusse un anno dopo, quando vengono discusse”.

“Ricordo che il compito dell’opposizione è quello di controllare l’operato della giunta affinché venga tutelato l’interesse comune e non polemizzare dai media su questioni che possono interessare la magistratura alla quale basta indirizzare i quesiti con denunce circostanziate”, conclude Cella.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico