Napoli Prov.

“Nato a termine? No a Napoli”, il libro per i bimbi del Santobono

Napoli – Alla libreria “Iocisto” di via Cimarosa, al Vomero, è stato presentato il libro “Nato a termine? No a Napoli! – Gaffe involontarie in Pronto Soccorso” di Ilaria Luongo, con la prefazione di Gianfranco Gallo.

Un viaggio irriverente e paradossalmente spiritoso attraverso l’altra faccia del più importante presidio ospedaliero pediatrico napoletano.

“Nato a Termine? No, a Napoli!” è un insieme di battute e strafalcioni involontari, ascoltati e raccolti nel corso degli anni da un gruppo di operatori del Pronto Soccorso dell’ospedale Santobono di Napoli, dove il flusso di comicità esilarante, che ne fa da protagonista, non è sempre dovuto all’ignoranza, quanto piuttosto all’ansia, alla fretta e alla preoccupazione dei genitori che vi si sono presentati.

L’associazione “Iocisto” e l’azienda ospedaliera “Santobono Pausillipon” ne propongono dunque la diffusione, affinché il ricavato della vendita sia interamente devoluto all’associazione onlus “Un dono per Valentino”, che ha lo scopo di sostenere i bambini nefropatici e le loro famiglie più indigenti.

Il piccolo manuale è un atto d’amore verso i bambini, che pone l’attenzione sulle sfumature buffe e divertenti spesso celate dalla serietà e dalla professionalità del contesto ospedaliero, sottolineando come, a volte, anche le situazioni apparentemente serie possano tramutarsi in momenti di grande umorismo.

La presentazione si è svolta con la lettura di alcuni degli episodi riportati nel libro da parte di Ilaria Luongo e di Giovanna Gaudiello, pediatra del Pronto Soccorso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico