Napoli Prov.

Tentato furto al Bar Gambrinus: scoperto foro con miccia nei bagni

Napoli – Scoperta inquietante al Gran Caffè Gambrinus. I titolari Antonio e Arturo Sergio, raccontano Francesco Emilio Borrelli e Carmine Attanasio dei Verdi, nella mattinata di lunedì 2 febbraio hanno trovato un foro con una miccia dentro al bagno delle donne. Si trattava di un probabile tentativo di furto: alle spalle del bagno, infatti, è stato scavato un cunicolo che porta all’esterno.

“Probabilmente ci si trova dinnanzi a un tentativo di furto andato a finire male. Infatti è stata realizzata una intercapedine sotterranea che il Comune di Napoli già sta provvedendo a chiudere. Di certo un ‘lavoro’ del genere non viene realizzato per prelevare i soldi in cassa, il caffè o i dolci ma per portare via il patrimonio artistico e in particolare i quadri di immenso valore presenti nell’edificio. I criminali a Napoli a nostro avviso negli ultimi tempi si sentono molto più tranquilli da quando è emerso che tante telecamere di sorveglianza in città risultano inattive”.

“Nei giorni scorsi – raccontano i fratelli Sergio – avevamo notato un’attenzione strana da parte di alcuni individui alle opere d’arte presenti nella sala grande. Ci eravamo insospettiti e oggi abbiamo scoperto questo piano davvero ingegnoso per derubarci. Già 10 anni fa tentarono di realizzare un furto nel nostro locale e anche in quell’occasione i ladri per fortuna non riuscirono nel loro intento”.

Ma Antonio Sergio va oltre e non esclude qualcosa di molto più gravo: “In questo periodo storico mi viene da pensare che potrebbe essere anche un attentato”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

I familiari delle vittime innocenti di camorra si appellano a Salvini: "Calpestati i nostri diritti" - https://t.co/OD1hX1GgqI

Casaluce, la Pro Loco premia l'atleta Giovanni Improta - https://t.co/O3tRN9HOMC

Aversa, De Angelis: "In arrivo nuovi gettacarte lungo le strade" - https://t.co/nCfFNRtfHe

Bancarotta fraudolenta, arrestato l'immobiliarista aversano Giuseppe Statuto - https://t.co/Y9Z36RHdWQ

Condividi con un amico