Italia

Sicilia, donna incinta accoltella fidanzato: “Se non mi fermavano, ti ammazzavo”

Catania – E’ sfociata in accoltellamento la lite tra due fidanzati, sul lungomare catanese.

Lei, 34 anni, al quarto mese di gravidanza, lui 32 anni. In base ad una prima ricostruzione dell’accaduto, sembrerebbe che sia stata la gelosia a spingere la donna ad accoltellare l’uomo, pugnalandolo al cuore.

I due si sarebbero incontrati in un bar della zona,il “Mama sea”, in via Antonello da Messina, per poi allontanarsi in un luogo più appartato dove avrebbero iniziato a discutere: il 32enne aveva intenzione di interrompere la relazione con la compagna, ma la donna non riusciva ad accettarlo.

L’aggressione è avvenuta introno alle 19 di mercoledì. Due le pugnalate inferte: una al torace, l’altra alla schiena mentre la vittima tentava di fuggire.

L’uomo è stato immediatamente soccorso e trasportato in un ospedale vicino e non sarebbe in pericolo di vita. La donna è stata posta in stato di fermo con l’accusa di tentato omicidio. Al momento dell’arresto avrebbe dichiarato: “Ringrazia i carabinieri, perché se non mi fermavano ti ammazzavo”.

Intervenuti sul luogo i militari dell’Arma e i sanitari del 118.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico