Italia

Papa Francesco: “Senza la fede, il matrimonio non vale”

Roma – Prosegue la rivoluzione messa in atto, nella Chiesa, da Papa Francesco. Nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, presso la Rota Romana, il Pontefice ha sottolineato e marcato una grande necessità non solo per la Chiesa cattolica.

“I Sacramenti sono gratuiti. I Sacramenti ci danno la grazia. E un processo matrimoniale tocca il Sacramento del matrimonio. Quanto vorrei che tutti i processi fossero gratuiti!”. Un appello a cui Papa Francesco ha   passi “a braccio” al suo discorso alla Rota Romana per l’inaugurazione dell’anno giudiziario. Una presa di posizione che non mancherà di suscitare strascichi e polemiche. Anche perchè le parole di Papa Bergoglio si inseriscono nel più ampio discorso sulle separazioni e la famiglia, che è uno dei temi più dibattuti in Vaticano negli ultimi mesi.

“Il giudice – continua ancora il Santo Padre –   è chiamato ad operare la sua analisi giudiziale quando c’è il dubbio sulla validità del matrimonio, per accertare se ci sia un vizio d’origine del consenso, sia direttamente per difetto di valida intenzione, sia per grave deficit nella comprensione del matrimonio stesso, tale da determinare la volontà”. Il Cpo della Chiesa ricorda poi che “la crisi del matrimonio è non di rado nella sua radice crisi di conoscenza illuminata dalla fede”.

In questo senso Francesco conferma la linea indicata nell’ormai lontano luglio 2005 da Benedetto XVI ai preti della Valle d’Aosta: se manca una fede matura il sacramento del matrimonio non può essere considerato valido e dunque va invalidato. Ma mentre papa Ratzinger aveva lanciato il tema di una riflessione poi rimasta accademica, Bergoglio ha già istituito una commissione che entro qualche mese si esprimerà su come si possano istruire processi più rapidi anche nel caso che il matrimonio sia invalido per mancanza di fede.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico