Italia

Foggia, spaccio di droga: arrestati sei “pony-drugs”

Foggia – In gergo erano “cancelli” o “cd”, ma di fatto si trattava di dosi da strada di cocaina, hashish o marijuana. Oltre 200 le cessioni accertate dagli agenti della Narcotici della squadra mobile di Foggia che, all’alba di mercoledì, hanno arrestato sei persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nell’ambito dell’operazione “Mercurio”.

Per la polizia, i sei – tutti giovanissimi, al di sotto dei 30 anni di età – avevano dato vita ad una fiorente attività di spaccio, per un giro d’affari ancora da quantificare, che in breve tempo ha coperto le principali piazze della città.

Le indagini sono partite nell’estate del 2013 e hanno preso in esame i sei mesi a seguire: dalla zona dei “Tre Archi” a quella di Parco San Felice, le piazze dello spaccio si sono spostate presto anche nella cosiddetta “piazzetta”, in piazzale Italia, piazza Padre Pio e nella zona della “Mezzaluna” (a ridosso di piazza De Gasperi).

Giovanissimi anche gli acquirenti, per la quasi totalità studenti universitari ma anche liceali, di Foggia e dei paesini della provincia. I contatti per l’acquisto della merce avvenivano telefonicamente, grazie ad utenze create ad hoc e intestate a cittadini stranieri estranei alla vicenda. Concordato quantitativo e tipologia di stupefacente da acquistare, gli appuntamenti (a tutte le ore del giorno e della notte) avvenivano in varie zone della città, grazie a “pony-drugs” che a bordo di ciclomotori toccavano ogni quartiere cittadino. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati oltre mezzo chilo di hashish e mezzo chilo di marijuana (ritrovata questa all’interno di un’autovettura vicino al casello autostradale di Lanciano, nel settembre 2013).

Alcuni dei soggetti arrestati, sostiene sempre la polizia, erano pusher che utilizzavano i proventi dell’attività di spaccio per pagare le proprie dosi. Per il fatto, gli agenti della squadra mobile di Foggia e del reparto prevenzione crimine di Bari hanno tratto in arresto Domenico Perdonò di 23 anni, Giovanni Lancianese, Luciano Russo e Roberto Cavaliere di 25, Alessandro Bruno di 28 e Danilo Ciavarella di 26. Tutti i soggetti hanno pregiudizi di polizia. Nel corso del blitz, inoltre, gli agenti hanno sequestrato anche una busta di semi di marijuana e la somma contante di 6mila euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico