Italia

Eurostat: “In Italia 6,6 milioni di disoccupati. 3 milioni sfiduciati non cercano impiego”

Roma – Sono 3,6 milioni le persone che nel nostro Paese non cercano lavoro. Il dato sconcertante è stato diffuso da un’indagine dell’Eurostat che avrebbe constatato non solo che in Italia in media il tasso di disoccupazione è più alto rispetto agli altri Paesi Ue, ma che ci sarebbe un’ampia fetta di persone, le cosìddette “forze lavoro potenziali”, che non cercano un impiego.

Sommando disoccupazione e coloro che sarebbero disponibili ma non cercano lavoro, si raggiunge un numero pari a 6,6 milioni di persone, il 7,8% in più dello stesso periodo del 2013.

L’indagine ha rivelato che tra le persone inattive che sarebbero però disposte a lavorare, un’ampia parte sarebbe composta dagli scoraggiati: coloro che non hanno fiducia nel trovare un’occupazione, nonostante siano disposti a qualsiasi tipo di impiego.

In Europa la percentuale di queste persone è aumentata di 0,2 punti percentuali mentre in Italia è cresciuta di 1,1 punti. In Germania la percentuale complessiva di coloro che non cercano lavoro ma sono disponibili è ferma all’1,2% ma anche in Grecia con la disoccupazione oltre il 25% quest’area è stabile all’1,9%.

L’Italia su questo dato è spaccata in due con percentuali al Nord del 6,5%, vicine alla media europea, e il Sud che sprofonda con il 30,7% che non cerca impiego pur essendo disponibile a lavorare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico