Villa Literno

Picchia la moglie e poi evade dai domiciliari: in carcere rumeno

Villa Literno – Nella notte tra il 19 e 20 gennaio, a Villa Literno, i carabinieri hanno tratto in arresto Daniel Romeo Rozsnai, 37 anni, rumeno. L’uomo è stato accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali ai danni della 33enne moglie convivente, sua connazionale.

Non era la prima volta che il 37enne la picchiava. Evidentemente la vittima, non ha resistito all’ennesima aggressione e si è, quindi, rivolta ai carabinieri.

Tutto è iniziato nel corso della tarda serata del 19 gennaio quando Rozsnai, per futili motivi, rientrato a casa ha prima minacciato la donna e poi l’ha ripetutamente colpita con calci e pugni.

L’intervento di una pattuglia dei carabinieri della stazione di Villa Literno, giunta presso l’abitazione su richiesta della donna, ha evitato il peggio. L’uomo, infatti, è stato prima bloccato e poi arrestato dai militari dell’Arma.

La donna, a seguito dei maltrattamenti, è stata sottoposta alle cure mediche del caso alla clinica Pineta Grande di Castelvolturno, cavandosela con pochi graffi. L’arrestato, in attesa del rito direttissimo, è stato sottoposto in regime di detenzione domiciliare presso l’abitazione di Villa Literno.

Nel pomeriggio del 20 gennaio Rozsnai è stato nuovamente arrestato dai carabinieri, in flagranza di reato, per evasione dagli arresti domiciliari poiché sorpreso per strada, a diverse centinaia di metri dall’abitazione in cui era stato sottoposto ai domiciliari, sprovvisto di autorizzazione. Questa volta per il 37enne si sono però aperte le porte della casa circondariale di Napoli-Poggioreale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico