Aversa

Ordine Avvocati Napoli Nord: rinviate elezioni

Aversa – Il rinvio della ormai prossima tornata elettorale per il primo consiglio dell’ordine degli avvocati del foro di Aversa – Napoli Nord (prevista per i prossimi 15, 16 e 17 gennaio) non ha trovato impreparati i contendenti raggruppati nelle tre liste che, almeno per il momento, sono quelle che hanno dichiarato di voler prendere all’agone elettorale.

Il candidato a presidente per la lista Rinnovamento Forense, l’avvocato Pasquale Fedele, di Aversa, ha, infatti, dichiarato: «Accettiamo il rinvio con serenità, del resto era nell’aria, se l’aspettavano un poco tutti anche perché una delle liste ave va scritto al commissario avanzando una serie di perplessità. Da parte nostra nessun commento, solo una presa d’atto. Siamo, infatti, di fronte ad un fatto tecnico di assoluta normalità».

Per quanto riguarda il prosieguo, Fedele ha dichiarato: «Abbiamo una lista di totale innovazione, avendo proposto tutte persone nuove. Il nostro progetto si basa su tre linee guida: cultura, formazione e innovazione. L’abbiamo presentata attraverso diversi incontri sul territorio con più condivisione rispetto alle nostre aspettative. Noi continuiamo nel nostro progetto che ha due peculiarità: costituzione di un osservatorio Unicef e costituzione di una biblioteca».

Gianfranco Mallardo, candidato presidente della Lista Mallardo – Avvocati Uniti ha, da parte sua, dichiarato: «Avevamo anche noi perplessità che si potesse votare. A decidere non doveva essere il commissario, ma il ministro. Al fotofinish è giunto il rinvio e tutto sommato, anche se forse per la nostra lista questo momento era. più favorevole, crediamo sia meglio così. Meglio, infatti, attendere le nuove modalità, iter certi per fare in modo che non vi siano ricorsi. Noi continuiamo la nostra battaglia, non senza evidenziare che l’ulteriore mancanza di un organismo rappresentativo della classe forense reca danno solo agli avvocati. Il tribunale di Aversa opera, oramai, da un anno e mezzo senza un consiglio forense. Ribadiamo che abbiamo piacere di avere regole certe per fare in modo che non ci siano ricorsi strumentali, speriamo solo che non vengano adottate decisioni importanti in attesa che ci sia una rappresentanza degli avvocati. Intanto, ci stiamo battendo per risolvere i nodi dei giudici di pace di Frattamaggiore e Casoria».

Avvocatura Futura, infine, rende nota la propria posizione attraverso un manifesto nel quale si afferma: «La nostra battaglia per ottenere il rinvio delle elezioni per la costituzione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli Nord, già fissate per il 15, 16 e 17 gennaio 2015,  per evitare di sottoporre il relativo esito agli effetti della pronuncia che il Tar Lazio avrebbe emanato, a seguito dell’udienza del 14 gennaio 2015, sulla legittimità del regolamento che le disciplinava, è stata vinta ottenendo, sebbene all’ultimo minuto, un rinvio. Tanto, per quanto è dato ritenere, soltanto a seguito dell’intervento del Ministero della Giustizia. Ci siamo mossi non a tutela delle nostre posizioni, come evidentemente hanno fatto altri movimenti antagonisti, che, pur da noi pubblicamente sollecitati, hanno preferito mantenere il silenzio, ma a tutela delle regole e della democrazia che vedono il Consiglio dell’Ordine come un Organismo di garanzia della qualità della prestazione degli avvocati e di tutela e controllo sull’attività degli iscritti, ed inoltre per evitare inutile sperpero di risorse economiche della classe. Il risultato di oggi dà prova che non esistono posizioni o risultati precostituiti e che, al contrario, i movimenti che partono dalla base e dai territori esercitano una funzione politica e di controllo a vantaggio della categoria non solo più efficace di quella attuata da soggetti etero diretti, ma anche più rispettosa delle regole partecipative».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico