Orta di Atella

Bimbo intrappolato in casa con fornelli e stufa accesi: salvato dai carabinieri

Orta di Atella – I carabinieri della stazione di Orta di Atella, nella mattinata di lunedì, sono intervenuti in quella via Bugnano dove una donna di 33 anni, di origini tunisine, era rimasta, accidentalmente, fuori dalla propria abitazione a causa della chiusura improvvisa della porta di ingresso, dove vi era il proprio figlioletto di appena 8 mesi che dormiva, da solo, nella camera da letto.

La donna aveva lasciato una macchinetta per il caffè sui fornelli accesi ed una stufa elettrica in funzione.

Sicuramente, l’eccessivo riscaldamento, di uno o di entrambi gli elettrodomestici (sono in corso gli accertamenti del caso), ha causato un principio di incendio con conseguente scioglimento, parziale, di alcune parti in plastica, che sviluppavano, a loro volta esalazioni tossiche.

Quindi, scattato l’allarme, i carabinieri sono riusciti, attraverso un appartamento adiacente, dopo aver forzato una persona persiana in ferro, ad entrare nell’appartamento mettendo così in salvo il bambino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico