Succivo

Basket, i succivesi battono il Cus Napoli

Succivo – Ricomincia la marcia del Basket Succivo in direzione playoff. Dopo il brusco stop in casa contro la capolista Pick&Roll nemmeno due settimane fa, stavolta gli atellani ritornano padroni in casa propria abbattendo le resistenze di un ostico CUS Napoli, mai domo per tutti i 40 minuti di gioco.

Gara piuttosto sotto tono da parte di entrambe, difese che reggono il minimo indispensabile e attacchi poco precisi tengono il punteggio basso nei primi due quarti. Nel terzo Succivo scappa anche a +9 ma viene ripreso dagli ospiti che hanno il merito di arrendersi solo al suono della sirena.
Con questa vittoria Succivo si issa in solitaria al terzo posto nel girone A con 18 punti, a due lunghezze da Koinè e a sei dalla capolista Pick&Roll.
Intanto mercoledì 21 c’è da recuperare la gara di Telese contro AllMix non disputata 7 giorni fa per impraticabilità del campo: occasione ghiotta perché in caso di vittoria si aggancerebbe Koinè al secondo posto.

Nella gara di domenica, 13esimo e ultimo turno di andata, Succivo deve fare a meno di Tarantino, Costanzo e Puca, oltre al lungodegente Volpe.
Nel CUS Napoli presente Cimmino e capitan Urciuolo a dare la carica. Inizio di gara piuttosto bruttino, gli esterni non riescono a penetrare quasi mai e sotto canestro arrivano pochi palloni giocabili per i lunghi.

L’unico punto in 4 minuti di partita lo mette a segno Argenziano ai liberi. Acanfora, partito titolare dopo le recenti buone prestazioni, fa subito valere la fisicità sotto le plance portando a casa i primi punti.

CUS approfitta degli errori in fase difensiva di Succivo tenendosi sotto col punteggio e il primo quarto termina 14-11 per i padroni di casa.

Stesso leit-motiv nel secondo periodo, tanti possessi sprecati da entrambe le compagini, difese forti che si arroccano nei sei metri e tanti falli accumulati. Nel segno dell’equilibrio, il +3 di Succivo resiste fino all’intervallo lungo.

Al ritorno in campo Succivo fa le prove generali di fuga con Argenziano, Lini e Acanfora, tra i migliori del match: tutti e tre mettono a referto la doppia cifra (16, 12, 10) e danno la spinta decisiva per il +9 nel parziale.

Cirotto e D’Angelo, abili nel lavoro sporco, recuperano una caterva di palloni e tolgono dalle mani di Cimmino e compagni i possibili punti del recupero.
43-38 alla fine del terzo periodo.

Negli ultimi 10 minuti di gioco CUS prova a destabilizzare le certezze di Succivo mettendosi a -2 con le bombe di Cimmino dall’arco dei sei metri. Si soffre e il pubblico capisce il momento, sostenendo a gran voce i “gorillaz”. Barretta trova in Saviano l’uomo della provvidenza grazie al polso caldo dall’angolo del numero 44 succivese, con 5 punti in pochi minuti.

A 8 secondi dalla sirena finale gli ospiti provano la beffa (50-48), Argenziano però mantiene il sangue freddo e guadagna (segnando) i liberi necessari per allungare e sigillare la vittoria per 54-48.

Succivo incassa la nona vittoria in 12 gare e vola al terzo posto. Ora due trasferte consecutive, con gli atellani di scena mercoledì a Telese nel recupero della 12esima e domenica a Mondragone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico