Orta di Atella

Appello a Brancaccio: “Ritiri le dimissioni”

Orta di Atella – Alla luce degli ultimi avvenimenti che hanno il sindaco Angelo Brancaccio e, di riflesso, l’intero panorama politico-istituzionale della città di Orta di Atella, gli assessori ed i consiglieri comunali di maggioranza, relativamente alle dimissioni presentate dal primo cittadino ritengono indispensabile fare alcune considerazioni:

“La complessità e la responsabilità di governo di una città come Orta di Atella richiedono un’azione amministrativa e politica di alto profilo; occorrono, quindi, competenza, capacità e determinazione, qualità che il sindaco, sostenuto in questo da un ampio consenso politico e popolare, ha ben dimostrato di possedere in questi anni di governo che l’hanno visto protagonista ai massimi livelli dello scenario politico Regionale, Provinciale e comunale; 

La ricostruzione del tessuto connettivo del quadro politico ortese, orientata e fortemente voluta da Angelo Brancaccio, non può, né deve subire, il contraccolpo di dimissioni rese in capo ad una condanna ritenuta da tutti, media compresi, assolutamente sproporzionata rispetto al reato contestato (uso illegittimo e/o improprio del telefonino). Dimissioni, è bene ribadirlo, non dovute e presentate per l’alto senso etico, morale, civile ed istituzionale che il sindaco nutre per le istituzioni e per l’intera cittadinanza ortese; 

Le dimissioni del sindaco, inoltre, ventilano l’ipotesi di un commissariamento, di ben quattro mesi, che sarebbe un’autentica sciagura per tutta la comunità ortese, ipotesi, quindi, che va respinta con assoluta fermezza considerate le reali conseguenze che esso commissariamento comporterebbe per l’intera collettività (blocco dei concorsi e assunzioni in corso; blocco delle procedure di attuazione del Puc; aumento oltre ogni limite di sopportazione delle tasse locali; inevitabile disorientamento politico) in un momento di gravissima crisi occupazionale e di elevato disagio sociale; 

Per tutto quanto esposto, i sottoscritti, nel ribadire la loro vicinanza politica e personale al sindaco e alla sua famiglia in questo momento particolarmente difficile, ritengono indispensabile la continuità dell’azione politico-amministrativa che egli ha sinora assicurato e che la sua centralità potrà assicurare nel prossimo futuro. 

Facciamo, quindi, pressante appello al sindaco Brancaccio perché ritiri le proprie dimissioni nonostante queste ultime siano state una lampante dimostrazione della sua statura morale, politica e personale. 

E ribadiamo di voler evitare il commissariamento dell’ente e portare a termine in modo ordinario la consiliatura nel pieno rispetto delle norme e leggi vigenti”.

Alfonso Di Giorgio

Giuseppe Mozzillo

Massimo Lavino

Eduardo Indaco

Nicola D’Ambrosio

Antonio Marroccella

Raffaele Capasso

Stefano Del Prete

Eleonora Misso

Rosa Minichino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico