Napoli Prov.

”Eliconapoli”, un mese di teatro e musica

Napoli – La rassegna “Eliconapoli”, organizzata dallo scrittore Eduardo Savarese e dall’associazione “A Ruota Libera Onlus” (coordinata da Natalia Esposito), giunge quest’anno alla seconda edizione.

Il nome vuol ricordare il leggendario monte Elicona, simbolo d’ispirazione artistica e sede prediletta delle Muse. Il riferimento mitologico non è casuale: nel corso degli appuntamenti (un sabato al mese fino a maggio, tutti alle 11, ingresso gratuito, info 081.199.100.77) in programma alla “Casa delle Arti e dei Mestieri” di via dei Tribunali (al terzo piano dell’edificio del Pio Monte della Misericordia), le arti si incontreranno e incroceranno in interessanti momenti di ascolto e bellezza, destinati ad un pubblico di ogni età.

Si è partiti sabato 24 gennaio con la lirica di Umberto Giordano e le gesta di “Andrè Chenier” sullo sfondo della Francia rivoluzionaria. L’ascolto delle arie messe in scena da Stefano Celentano (piano) ed Elena Palazzi (voce) ha contaminato l’arte figurativa ed, in particolare, gli artisti della Secessione.

Sabato 14 febbraio a incrociarsi saranno il dramma di Wagner con il suo “Tristano e Isotta” e la poesia di Gabriele D’Annunzio, letto da Luca Di Tommaso.

Sabato 7 marzo sarà dedicato all’opera senza tempo di Puccini, la “Turandot”, a cui saranno accostate le performance della celebrata e controversa artista di origine serba Marina Abramovic. Nel corso della mattinata interverrà la scrittrice Carmen Pellegrino. Sabato 18 aprile sarà approfondito il lavoro dell’operista tedesco Gluck “Orfeo e Euridice”, assieme a Giulia Anna Romana Veneziano, docente del Conservatorio San Pietro a Majella e dell’Universidad de Zaragoza.

La rassegna si concluderà sabato 9 maggio con un incontro col critico musicale Paolo Isotta, dedicato al compositore di origini aversane Niccolò Jommelli, a trecento anni dalla nascita.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico