Napoli

“Culturability”, spazi d’innovazione sociale

Napoli – Inizia il tour in giro per l’Italia di “Culturability – spazi d’innovazione sociale”. Mercoledì 28 gennaio, alle 11.30, l’appuntamento si è tenuto è a Napoli, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Sociali, Università Federico II.

Un incontro per approfondire il bando, fare domande sulla call e discutere più in generale delle tematiche di cui si occupa.

“Culturability – spiegano i promotori – è la call promossa dalla Fondazione Unipolis per sostenere progetti d’innovazione culturale e sociale. In particolare, il bando ricerca proposte di riqualificazione o rigenerazione urbana che prevedano interventi in campo culturale o creativo capaci di generare valore sociale. La dotazione complessiva del bando è di 360 mila euro. Al termine del percorso, verranno selezionati 6 progetti fra quelli arrivati, ognuno riceverà 40 mila euro come contributo economico e 20 mila euro in attività di formazione e incubazione”.

La call è aperta a progetti che coniughino cultura e creatività, innovazione e coesione sociale, capacità di promuovere reti e occupazione giovanile. Proposte innovative che abbiano l’obiettivo di riqualificare spazi urbani abbandonati o degradati, creando occasioni di rigenerazione urbana e di sviluppo a vocazione culturale. Progettualità che prevedano azioni e interventi in campo culturale o creativo che, sviluppando nuovi modelli di welfare, promuovano e generino valore sociale.

Possono partecipare organizzazioni non profit con un organo amministrativo o direttivo composto prevalentemente da under 35, reti di organizzazioni che presentino un progetto in partnership (anche con realtà che hanno sede all’estero e soggetti imprenditoriali), cooperative e imprese sociali, team di giovani under 35 pronti a costituire un soggetto associativo se selezionati. Per presentare la propria idea progettuale c’è tempo fino al 28 febbraio 2015.

Dopo i saluti di Enrica Amaturo, direttrice Dipartimento Scienze Sociali, ha presentato il bando Walter Dondi- direttore Fondazione Unipolis. Intervenuti Alessandra Clemente – assessore ai Giovani Comune di Napoli; Lello Savonardo – coordinatore Scientifico Contamination Lab Napoli e Osservatorio Giovani; e Valerio D’Ambrosio – Cooperativa Beeside.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico