Sessa Aurunca - Cellole

Settimana del dialogo interculturale al Liceo Artistico

 Sessa Aurunca. Dal 16 al 20 dicembreall’Isis “Nifo”, nella sede del Liceo artistico di Cascano, si svolgerà la settimana dell’Intercultura, un progetto a cura della professoressa Laura Russo, responsabile scuola per il centro locale di Intercultura, una scelta non casuale nell’anno del centenario dell’associazione Afs.

Non è nuovo l’Istituto, guidato dal dirigente Giovanni Battista Abbate, a queste esperienze internazionali: già da tempo infatti, il piano dell’offerta formativa prevede un’attenta strategia per l’educazione interculturale attraverso programmi di scambio in collaborazione con Afs Intercultura onlus.

Il liceo classico quest’anno, infatti, effettuerà uno scambio di classe con la Svizzera; la studentessa Allegra Ingenito è appena rientrata da un programma di studio trimestrale in Ungheria, vincitrice della borsa intitolata a G.Mascolo; anche Isabella Saccomanno, è appena tornata dal Belgio; Ludovica Leonardo tornerà, invece, a fine gennaio dopo sei mesi in Australia; Noemì Ramirez è arrivata dal Messico, per vivere e studiare al liceo scientifico per un anno, ospitata dalla famiglia Pepe e ancora Caitlin Early, dalla Nuova Zelanda, trascorrerà due mesi al liceo classico, ospitata proprio dal dirigente Abbate.

“Siamo felici di questa esperienza ricca di emozioni, lo scambio scolastico internazionale – ha affermato il dirigente – è un momento pedagogico alto, di riflessione sui valori e le culture, a carattere interdisciplinare”. A confrontarsi durante questa settimana dedicata al tema “conosci te stesso attraverso l’altro”, saranno gli studenti del liceo artistico che, guidati dai loro docenti, lavoreranno in laboratori dove dialogheranno attraverso l’arte, la musica, la filosofia, la ceramica e i metalli,la scrittura creativa, l’arte figurativa e la moda.

Saranno momenti di riflessione sull’alterità attraverso un’indagine in se stessie lavoro pratico, alla fine dei quali verranno prodotti lavori ed esibizioni di gruppo messe in scena durante la festa della matricola.

Conoscere se stessi per conoscere il mondo, le culture altre, nell’ottica di una formazione globale e calata nella società interculturale e conoscere il mondo per conoscere se stessi, eliminando localismi e i pregiudizi che impediscono all’uomo libertà di azione e verità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico