Sant’Arpino

Nuovo Psi, Ricci nomina sala rilanciare delle segreterie telematiche

 Sant’Arpino. Si è svolto alla Federazione Provinciale di Caserta del Nuovo Psi un incontro tra delegati ed amministratori della sezione di Sant’Arpino “Bettino Craxi” ed i vertici provinciali del partito del governatore Caldoro.

Alla riunione erano presenti il segretario provinciale Marco Ricci, il suo vice con delega all’organizzazione del partito in provincia, Francesco Brancaccio, il segretario della sezione atellana, Luigi Guida, ed i due amministratori locali Manuela Cinquegrana e Maurizio Di Serio.

Un incontro fortemente voluto dal gruppo dirigente atellano per chiedere, tramite un documento programmatico, la rimozione e la sostituzione in segreteria provinciale dell’ex consigliere di maggioranza Francesco Pezone. Duro l’intervento del segretario della sezione santarpinese, Luigi Guida, che ha dichiarato: “Il comportamento di Pezone non corretto sotto il punto di vista sia politico che personale poiché si è dato alla macchia senza confrontarsi con la sezione locale e senza partecipare alla campagna tesseramento, manifestando inciviltà ed infantilismo nei confronti dei compagni e dell’elettorato utilizzando il partito come un taxi per fini personalistici”.

In base a tale constatazione il direttivo si è riunito scegliendo Alessandro Sala a rappresentare la sezione in segreteria provinciale. Accolta la richiesta della sezione “Bettino Craxi” il segretario provinciale, Marco Ricci, in accordo con il suo vice, Brancaccio, ha quindi nominato Sala coordinatore nell’agro atellano e responsabile alla creazione delle Segreterie telematiche comunali e cittadine, nuova figura voluta e sponsorizzata fortemente dai vertici nazionali, sia dal segretario Lucio Barani che dal coordinatore nazionale della segreteria Antonino Di Trapani.

“Ringrazio il gruppo dirigente ed il segretario Guida per aver proposto il mio nome a ricoprire tale incarico – dichiara Sala- inoltre ringrazio soprattutto il Commissario Marco Ricci e l’amico Francesco Brancaccio per la nomina ricevuta e per la fiducia a me espressa. Il mio impegno politico sarà centrato soprattutto Con lo scopo di curare i rapporti sul territorio Atellano attraverso iniziative tese a promuovere la crescita e la diffusione della cultura Riformista e riformatrice del pensiero Liberal socialista nella nostra Provincia e mi attiverò da subito nella creazione di nuove sezioni telematiche per rilanciare questo progetto politico innovativo ed ambizioso”.

“Sempre più attiva e giovane la nostra segreteria ottimo il lavoro che sta svolgendo Brancaccio nella nostra provincia. – rilancia Ricci – Tale nomina va a completare il quadro dal modello di partito aperto, lanciato dalla nostra segreteria nazionale e fortemente voluto dai nostri vertici e dal presidente Caldoro. La linea di nuovo modello del fare politica nasce dopo un’attenta riflessione su questo preciso momento storico-sociale che attraversa la nostra Provincia. Una disaffezione alla politica da parte dei cittadini, con quella forma di antipolitica che sfocia spesso in violenze e sfiducia verso le amministrazioni ed amministratori della cosa pubblica. Il nostro modello è quello di un ‘partito americano’, con radici riformiste e riformatrici, che critica profondamente il sistema dei partiti basati sulla partecipazione della comunità nelle grandi valutazioni propositive delle amministrazioni, essa è un diritto-dovere che si esprime non solo con le scelte elettorali ma iniziando un dialogo ed una osmosi tra cittadini, professionisti ed Ente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico