Sant’Arpino

Il Movimento Politico Santarpinese inaugura la sede

 Sant’Arpino. C’era la folla delle grandi occasioni l’altra sera a Sant’Arpino per l’inaugurazione della sede del neonato “Movimento Politico Santarpinese”.

Nella centrale via Ten. Leone D’Anna, a ridosso di piazza Umberto I, si sono radunati tantissimi dirigenti politici, rappresentanti istituzionali, attivisti e simpatizzanti non solo della cittadina atellana ma anche di altre comunità di Terra di Lavoro per celebrare la nascita del nuovo soggetto politico che già annovera centinaia di adesioni.

Dopo il taglio del nastro e la benedizione religiosa officiata dal parroco della Chiesa di Sant’Elpidio, don Umberto D’Alia, sono state illustrate le ragioni e la mission del “Movimento Politico Santarpinese” “che – come ha efficacemente sottolineato il dottor Gennaro Vitale, tra i principali animatori del sodalizio – vuole essere soprattutto un movimento di trasformazione della realtà locale e di promozione della nostra collettività andando oltre l’attuale esperienza amministrativa che ha inferto una ferita grossa nella storia del nostro paese”.

Al tavolo della presidenza oltre a Vitale, sedevano il presidente del Mps Stefano Cicala, la coordinatrice Anna Romano, il consigliere comunale Francesco Pezone, il consigliere provinciale Luigi Menditto, i consiglieri regionali Gennaro Oliviero e Lucia Esposito.

“Il fine del Mps – ha illustrato il presidente Cicala – è quello di governare democraticamente Sant’Arpino per costruire una città più giusta e vivibile per le famiglie, i giovani e gli anziani: una comunità, un territorio ove l’uso delle risorse naturali ed economiche sia fondato sul principio della solidarietà ed i processi decisionali basati sulla partecipazione diretta dei cittadini”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la coordinatrice Romano, che ha aggiunto: “Il percorso di trasformazione del paese può essere visto come un mondo che cambia; un mondo senza guerre e liberismo selvaggio, ove al centro non siano le leggi competitive del mercato ma i diritti umani per tutti, la democrazia ed il rispetto per l’ambiente e le future generazioni”.

Particolare entusiasmo per la costituzione del movimento politico è stato espresso dai consiglieri regionali Gennaro Oliviero (“I promotori del “Movimento Politico Santarpinese” dimostrano di avere capacità e sensibilità straordinarie ed ammirevoli radunando centinaia di persone attorno ad un nuovo progetto di crescita e sviluppo di Sant’Arpino”) e Lucia Esposito (“Capita sempre meno di assistere all’apertura di luoghi di confronto e discussione politica. Voi vi distinguete e dimostrate subito di saper comunicare positività alla gente, parlando direttamente ai loro cuori. Il calore di questa folla è linfa vitale per l’impegnativo lavoro che vi aspetta”).

Il consigliere provinciale Menditto, dal canto suo, ha assicurato il pieno sostegno al Mps e alle iniziative che vorrà intraprendere che sicuramente daranno un importante contributo di crescita non solo alla comunità santarpinese ma anche a quella provinciale.

Presenti anche gli altri componenti del direttivo: Raffaele Verde, Giovanna Desio, Nunzia Oppio (tesoriere) e Giuseppe Margiotta. Diverse le delegazioni e le personalità intervenute tra cui: Elpidio Iorio, capogruppo consiliare di “Sant’Arpino Libera@Democratica”; Gennaro Cicatiello e Nunzio Della Valle, rispettivamente presidente e segretario del Psi Davide D’Elia e Ivana Tinto, responsabili dei “Giovani Democratici”; i medici Massimo Di Rienzo (direttore sanitario), Carmine Froncillo, Giovanni Lampitelli, Pasquale Mozzillo, Francesco Cesaro, Salvatore Di Matteo; l’ingegner Carmine Di Cristofaro; l’avvocato Rodolfo Spanò, il dottor Antonio Guida.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico