San Giuseppe Vesuviano - San Gennaro Vesuviano - Striano

Santa Veneranda, a gennaio la bonifica. Gentile chiarisce il “caso Striscia”

 Marcianise. Potrebbero iniziare già ad inizio gennaio i lavori di bonifica della discarica di Santa Veneranda.

La Sogesid, società in house con il Ministero dell’Ambiente e da questo individuato come soggetto attuatore dell’intervento, ha concluso il lungo iter procedurale che consentirà la rimozione parziale del cumulo di rifiuti e la messa in sicurezza della quota restante, attraverso un finanziamento di 1 milione e 500mila euro, di cui il Comune ha beneficiato nell’ambito del “Programma Strategico per le Compensazioni Ambientali nella Regione Campania”.

L’accordo è stato sottoscritto dall’Ente marcianisano di via Roma nel luglio 2009, mediante convenzione con il dicastero, oggi guidato da Gian Luca Galletti. Espletata la gara per l’affidamento dei lavori, è attualmente in corso la stipula del contratto tra la Sogesid e la società vincitrice, che rispetto alla base d’asta ha operato un ribasso del 30%.

Subito dopo sarà avviata la fase esecutiva. Dal canto suo e sulla scorta di quanto ribadito in una conferenza dei servizi datata 30 maggio 2013, il Comune ha richiesto alla Sogesid di proseguire nell’intervento di rimozione dei rifiuti, riutilizzando le economie rinvenute dal predetto ribasso, ed ha altresì prodotto istanza, stavolta alla Regione, per ottenere nuovi fondi utili al completamento dell’opera.

Lo stesso ente di via Roma, attraverso l’amministrazione De Angelis, dopo aver approvato il progetto di bonifica con Delibera di Giunta del 16 luglio 2013, vigilerà sull’andamento dei lavori, così come già verificatosi con l’espletamento dell’iter procedurale.

“Della questione Santa Veneranda – ha spiegato l’assessore comunale all’Ambiente, Maria Gentile – su indicazione del sindaco Antonio De Angelis, ne ho discusso con l’assessore regionale, Romano, con cui mi sono incontrata qualche settimana fa. Insieme a me, erano presenti anche l’assessore Giovanni Santoro, il presidente dell’assise Giuseppe Tartaglione e la consigliera Danila Trombetta. Nell’occasione, il delegato di Caldoro, mostrando piena disponibilità a collaborare, ha sottolineato che si sarebbe impegnato per una celere risoluzione del problema”.

Quanto all’ultimo servizio di Striscia la Notizia: “Diversamente da quanto riportato da alcuni servizi televisivi – continua l’assessore Gentile – il sindaco De Angelis, da sempre sensibile alle questioni ambientali, era a conoscenza dell’esistenza della discarica di Santa Veneranda fin da prima della sua elezione, come attestato, tra l’altro, dai numerosi interventi a riguardo. Non solo. Il Comune stava trattando la questione già negli anni precedenti, e l’amministrazione De Angelis, appena insediatasi, l’ha assunta tra le sue priorità, continuando a seguirne gli esiti. Del resto, il cumulo di rifiuti giace su quel sito dal 2008, e non è certo nostra intenzione lasciare che resti lì ancora a lungo. Quanto alle immagini mandate in onda dalla trasmissione Striscia la Notizia, il ringraziamento del primo cittadino per la segnalazione ricevuta non era da riferirsi all’esistenza della discarica, ma ai fumi derivanti dai nuovi fenomeni di autocombustione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico