Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Differenziata al 54,7%, Gentile: “La sensibilizzazione parte dalle scuole”

 Marcianise. Differenziare per differenziarsi fin da bambini. Questo l’obiettivo della collaborazione sancita nella mattinata del 3 dicembre, nel corso della riunione tra l’amministrazione De Angelis e gli istituti scolastici del territorio.

Ad accogliere i rappresentanti di questi ultimi, il sindaco Antonio De Angelis e l’assessore all’Ambiente, Maria Gentile, promotori del progetto. Presenti inoltre la consigliera Danila Trombetta, e l’assessore all’Istruzione Anna Arecchia, rientrata dopo il consueto sopralluogo della commissione mensa in alcune scuole dell’infanzia.

Nel corso del vertice la delegata Gentile ha posto l’accento sull’importanza di incentivare alla differenziata i ragazzi, e con loro le famiglie, in modo da poter ulteriormente incrementare la percentuale di raccolta che per il Comune di Marcianise per il mese di ottobre si è attestata al 54,7%.

Per raggiungere l’obiettivo, l’Ente di via Roma contribuirà alla fornitura degli appositi contenitori, che saranno posizionati in ogni classe. Al termine dell’anno scolastico, gli istituti che avranno differenziato di più saranno premiati con gadget, o con gite premio.

“La scuola – afferma l’assessore Gentile – è il cardine principale su cui imperniare la costruzione del futuro. Per questo, l’abbiamo scelta destinataria prima della nostra campagna di sensibilizzazione alla differenziata ed alla tutela ambientale. Ci aspettiamo molto da essa e dalla proficua sinergia che ne caratterizza il rapporto con il Comune”.

Analogo disco verde anche per il progetto di riciclo dell’olio vegetale esausto. Una ditta incaricata installerà dei raccoglitori all’interno di tutti gli edifici scolastici marcianisani, siano essi di competenza comunale o provinciale. Anche qui il quantitativo farà la differenza perché la società fornitrice del servizio, darà in cambio materiale didattico, il cui valore sarà direttamente proporzionale ai litri ritirati.

“E’ importante – ha spiegato la delegata Gentile – che i cittadini si disabituino alla fin troppo comune pratica di gettare l’olio esausto negli scarichi domestici, ritenendo che quel gesto sia senza conseguenze. Tale tipo di rifiuto inquina infatti la nostra falda idrica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico