Lusciano

Legalità, convegno con i sottosegretari Ferri e Alfano

 Lusciano. “Una rete per combattere, a 360 gradi, la criminalità organizzata”: dal convegno sulla legalità a Lusciano l’invito ad essere parte attiva di un progetto, più ampio, di riscatto del territorio.

“La necessità di costruire una rete per la legalità”, “l’aggressione ai beni patrimoniali della criminalità organizzata”, “il potenziamento dei poteri dell’Agenzia Nazionale per la gestione dei beni confiscati”: sono soltanto alcuni dei temi toccati dai relatori del convegno “Sicurezza e Legalità a Lusciano ed in Terra di Lavoro”. Convegno, organizzato dall’amministrazione capitanata dal sindaco Nicola Esposito, ospitato nella cornice del Palazzo Ducale, che ha visto gli interventi, tra gli altri, dei sottosegretari alla Giustizia ed alla Difesa, rispettivamente Cosimo Maria Ferri e Gioacchino Alfano, del sostituto procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Catello Maresca, del dirigente del Commissariato della Polizia di Stato di Aversa, Paolo Iodice, del dirigente del Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche, Renato Sorbo, e del consigliere con delega alla Legalità del Comune di Lusciano Raffaele Esposito.

Diversi le autorità ed i rappresentanti delle forze dell’ordine e del mondo politico che non hanno voluto mancare all’appuntamento, tra questi: il vice prefetto vicario di Caserta, Michele Campanaro, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Giancarlo Scafuri, il comandante del reparto territoriale dei carabinieri di Aversa, tenente colonnello Vittorio Carrara, il comandante della stazione dei carabinieri di Lusciano, maresciallo Giuseppe Barbieri, il maggiore Danilo Toma della Guardia di Finanza-gruppo di Aversa, ed il senatore Lucio Romano. E’ stata questa l’occasione per presentare all’uditorio qualificato, oltre che ai diversi relatori, il progetto che l’amministrazione Esposito intende realizzare su di un terreno, ubicato in via Leopardi, confiscato alla criminalità organizzata.

“Un bene – ha spiegato il primo cittadino – che è il simbolo della volontà di riscatto che la nostra comunità auspica da tempo”. Ma è soprattutto sulla trasparenza negli appalti pubblici che è stato posto l’accento durante i lavori del convegno che è coinciso, come ha ricordato il sottosegretario Ferri, con la presentazione da parte del Governo, nella seduta di oggi del Consiglio dei Ministri, di nuove misure di contrasto alla criminalità economica ed all’autoriciclaggio e per l’inasprimento delle misure per il sequestro prima e la confisca poi dei beni alla criminalità organizzata.

“Attraverso la stazione unica appaltante, alla quale abbiamo aderito, – ha concluso il sindaco Esposito – è stata indetta la nuova gara per l’igiene urbana del comune ed è stato varato il bando, per un importo complessivo di 13mln di euro, per il rifacimento di tutta la rete dei sottoservizi e fognari del comune di Lusciano. Tutto in piena trasparenza, sotto l’occhio attento dei competenti uffici della Prefettura, alla quale rivolgo il mio ringraziamento”.

“Non dobbiamo parlare di rispetto delle regole ma di legalità come regola del rispetto”, ha chiosato il magistrato Catello Maresca nel suo intervento, rispondendo ad un input del moderatore Emilio Di Cioccio. La serata si è conclusa con la consegna dei crest agli intervenuti per il loro impegno per la legalità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico