Italia

Picchia il figlio 13enne con un crick: arrestato per violenza domestica

Fondi. È stato portato al tribunale di Latina per la convalida del fermo, l’uomo di 37 anni che ha aggredito il figlio 13enne con un crick idraulico.

Il genitore, M. I., si sarebbe infuriato per futili motivi e dopo aver colpito il ragazzino con alcuni ceffoni avrebbe preso l’attrezzo, provocandogli ferite alla testa, al naso e alla bocca.

Sarebbe stato l’intervento dell’ex moglie del commerciante di prodotti ortofrutticoli a fermare la lite e portare il 13enne in ospedale, al San Giovanni di Dio.

La prognosi dei medici è di 10 giorni: il giovane ha riportato un trauma cranico e vari traumi alle ossa nasali. Dopo il divorzio dei genitori, il ragazzo era stato affidato al padre.

Ancora da definire le cause che abbiano condotto alla lite. Sembrerebbe che mentre lo malmenava, il genitore avrebbe minacciato di morte il figlio.

L’uomo è stato arrestato, accusato di lesioni personali aggravate, minacce aggravate, violazione della normativa in materia di armi nonché di metodi correttivi troppo violenti.

La violenza domestica si è consumata la scorsa notte in un’abitazione di Fondi. Intervenuti sul luogo gli agenti del commissariato locale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico