Italia

Maltempo, fine anno al gelo

Roma. L’Italia piomba nel gelo. Il dipartimento della Protezione civile ha emesso un “avviso di condizioni  meteorologiche avverse” per il centro e il nord del Paese.

L’avviso  prevede precipitazioni nevose fino in pianura su Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli- Venezia Giulia, fino al  fondo valle in Trentino e oltre i 500-600 metri sulla Toscana. E i primi fiocchi di neve sono caduti sulla città Milano imbiancando strade e piazze.

Intorno alle 15:30 la neve ha smesso di cadere sul capoluogo lombardo e – precisa il Comune – non sono stati registrati accumuli, salvo alcuni episodi di modesta entità e solo in alcune circoscritte aree verdi di periferia. Il traffico risulta regolare su tutta la rete stradale urbana. Resta però il pericolo delle gelate notturne poiché un forte abbassamento delle temperature è previsto già dalle prossime ore. In pianura minime tra -4 e 0 gradi, massime tra 0 e 2 gradi.

Dopo aver interessato il Nord Italia con neve fino in pianura, la perturbazione si muoverà velocemente verso le altre regioni d’Italia. Nello specifico deboli nevicate fino in pianura si avranno su Piemonte orientale e settentrionale (a Torino sono già caduti fiocchi), Valle d’Aosta, Lombardia ed Emilia. Toccherà poi al Triveneto. Neve in collina è prevista sulla Liguria mentre pioverà sulla costa.Precipitazioni a carattere di rovescio o temporale e forti raffiche di vento sono invece previste su Sardegna, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise.

Domenica 28 Dicembre il maltempo si concentrerà al Centro Sud con fenomeni anche intensi sui settori tirrenici. Nevicate si avranno in appennino sopra i 500/800m su quello centrale, oltre i 1000/1300m su quello meridionale. Quota neve in calo dalla sera. Al mattino residui fiocchi bianchi in pianura tra basso Veneto e Romagna.

Il tutto verrà accompagnato da un calo delle temperature anche di oltre 5 gradi con forti venti di Maestrale e Tramontana. Al Nord il tempo andrà migliorando rapidamente ma le temperature inizieranno a scendere. La prossima settimana una massa d’aria molto fredda direttamente dall’Artico, dopo aver attraversato molte Nazioni dell’Europa raggiungerà il Mediterraneo.

Le temperature subiranno un ulteriore sensibile calo con i valori che andranno sotto le medie del periodo. L’Italia proprio negli ultimi giorni dell’anno sperimenterà una fase molto fredda con le temperature minime che al Nord potranno scendere abbondantemente sotto lo zero in pianura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico